Diabete mellito gestazionale (memo per pazienti)

Il diabete mellito gestazionale (GDM) è un aumento dello zucchero nel sangue al di sopra del normale per la prima volta durante la gravidanza.

La norma della glicemia nelle donne in gravidanza al mattino a stomaco vuoto (prima di mangiare) non è superiore a 5,0 mmol / l, 1 ora dopo aver mangiato non più di 7,0 mmol / l.

E dopo aver caricato con glucosio durante il test di tolleranza al glucosio a 24-28 settimane di gravidanza: 1 ora al mattino prima dei pasti 3,3-5,0 mmol / l, 1 ora dopo aver mangiato meno di 7,0 mmol / l.

È necessario registrare ciascun valore dello zucchero nel diario di automonitoraggio con la data, l'ora e una descrizione dettagliata dell'assunzione di cibo, dopo di che è stato misurato lo zucchero.

Dovresti portare questo diario con te ogni volta per vedere un ostetrico-ginecologo ed endocrinologo..

Trattamento GDM durante la gravidanza:

  1. La dieta è la cosa più importante nel trattamento della GDM
  • I carboidrati facilmente digeribili sono completamente esclusi dal cibo: zucchero, marmellata, miele, tutti i succhi di frutta, gelati, torte, torte, prodotti da forno con farina bianca di alta qualità; dolci ricchi (panini, focacce, torte),
  • Qualsiasi dolcificante, come i prodotti al fruttosio (venduti nei negozi con il marchio "diabetico"), è vietato alle donne in gravidanza e in allattamento.,
  • Se hai un eccesso di peso corporeo, nella dieta devi limitare tutti i grassi ed eliminare completamente: salsicce, salsicce, salsicce, strutto, margarina, maionese,
  • In nessun caso non morire di fame! Il cibo dovrebbe essere distribuito uniformemente su 4-6 pasti durante il giorno; le pause tra i pasti non dovrebbero essere più di 3-4 ore.

2. Attività fisica. Se non ci sono controindicazioni, è molto utile una moderata attività fisica di almeno 30 minuti al giorno, ad esempio camminare, nuotare in piscina..

Evita esercizi che causano ipertensione e ipertensione uterina.

3. Il diario dell'autocontrollo in cui scrivi:

  • glicemia al mattino prima dei pasti, 1 ora dopo ogni pasto durante il giorno e prima di coricarsi - tutti i giorni,
  • tutti i pasti (in dettaglio) - tutti i giorni,
  • chetonuria (chetoni o acetone urinario) al mattino a stomaco vuoto (ci sono speciali strisce reattive per determinare i corpi chetonici nelle urine - ad esempio "Uriket", "Ketofan") - quotidianamente,
  • pressione sanguigna (la pressione sanguigna deve essere inferiore a 130/80 mm RT. Art.) - quotidianamente,
  • movimenti fetali - ogni giorno,
  • peso corporeo - settimanale.

. Attenzione: se non tieni un diario o non lo tieni onestamente, stai ingannando te stesso (e non un medico) e rischiando te stesso e il tuo bambino!

  1. Se, nonostante le misure adottate, lo zucchero nel sangue supera i valori raccomandati, allora è necessario iniziare il trattamento con insulina (per questo verrà richiesto un consulto endocrinologo).
  2. Non aver paura di prescrivere insulina. Dovresti sapere che la dipendenza da insulina non si sviluppa e dopo il parto nella stragrande maggioranza dei casi, l'insulina viene cancellata. L'insulina in dosi adeguate non danneggia la madre, è prescritta per mantenere la sua piena salute e il bambino rimarrà sano e non imparerà a conoscere l'uso dell'insulina da parte della madre - quest'ultima non passa attraverso la placenta.

NASCITA e GDM:

Il termine e il metodo del parto sono determinati individualmente per ogni donna incinta, non oltre 38 settimane di gravidanza, l'ostetrico-ginecologo conduce un esame finale della madre e del bambino e discute le prospettive del parto con il paziente. Il prolungamento della gravidanza per oltre 40 settimane con GDM è pericoloso, la placenta ha poche riserve e potrebbe non sopportare il carico durante il parto, quindi sono preferibili le nascite precedenti. Il diabete mellito gestazionale da solo NON è un'indicazione per il taglio cesareo.

GDM dopo il parto:

  • dieta per 1,5 mesi dopo il parto,
  • la terapia insulinica viene annullata (se presente),
  • controllo della glicemia nei primi tre giorni (tasso di glicemia dopo il parto: a stomaco vuoto 3,3 - 5,5 mmol / l, 2 ore dopo aver mangiato fino a 7,8 mmol / l),
  • 6-12 settimane dopo la nascita - consultazione dell'endocrinologo per i test diagnostici al fine di chiarire lo stato del metabolismo dei carboidrati,
  • le donne che hanno subito GDM sono incluse nel gruppo ad alto rischio per lo sviluppo di GDM nelle seguenti gravidanze e diabete mellito di tipo 2 in futuro, quindi una donna che ha subito GDM deve:
  • - seguire una dieta volta a ridurre il peso corporeo con il suo eccesso,
  • - espandere l'attività fisica,
  • - pianificare le successive gravidanze,
  • i bambini di madri con GDM per tutta la vita hanno un rischio maggiore di sviluppare obesità e diabete di tipo 2, pertanto si raccomanda loro una dieta equilibrata e un'adeguata attività fisica, osservazione di un endocrinologo.

Se viene rilevato GDM, i pazienti devono abbandonare completamente l'uso di:

  • tutti i cibi dolci (questo vale sia per lo zucchero che per il miele, i gelati, le bevande zuccherate e simili);
  • pane bianco, dolci e tutti i prodotti farinacei (compresa la pasta);
  • semolino;
  • prodotti semi-finiti;
  • carni affumicate;
  • prodotti fast food;
  • Fast food;
  • frutti ad alto contenuto calorico;
  • bevande analcoliche, succhi di frutta in sacchetti;
  • carne grassa, aspic, grasso;
  • cibo in scatola, indipendentemente dal loro tipo;
  • alcool
  • cacao;
  • cereali, pane dietetico;
  • tutti i legumi;
  • yogurt dolce.

Dovrai anche limitare in modo significativo l'uso di:

  • patate;
  • burro;
  • uova di gallina;
  • pasticceria da forno.
  • I prodotti dell'elenco dei proibiti dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta. Anche un loro piccolo consumo può portare a conseguenze negative. Sono consentite quantità molto limitate di patate, burro, uova e pasta frolla

Cosa possono mangiare le donne in gravidanza con diabete gestazionale? I prodotti di cui sopra possono essere sostituiti:

  • formaggi a pasta dura;
  • ricotta al latte acido;
  • yogurt naturali;
  • crema grassa;
  • frutti di mare;
  • verdure verdi (carote, zucca, barbabietole, a differenza di cetrioli, cipolle e cavoli, devono essere consumate in quantità limitata);
  • funghi;
  • soia e prodotti derivati ​​(in piccole quantità);
  • succo di pomodoro;
  • tè.

Esistono diverse opzioni dietetiche che possono essere seguite con il diabete gestazionale, ma è esclusa una dieta a basso contenuto di carboidrati..

Ciò è dovuto al fatto che con l'assunzione insufficiente di carboidrati dal cibo, il corpo inizierà a bruciare la riserva di grasso per l'energia.

La dieta deve includere i seguenti prodotti:

  • pane di farina integrale;
  • qualsiasi verdura;
  • legumi;
  • funghi;
  • cereali - preferibilmente miglio, orzo perlato, avena, grano saraceno;
  • carni magre;
  • pesce;
  • uova di gallina - 2-3 pezzi / settimana;
  • Latticini;
  • frutti e bacche acide;
  • oli vegetali.

Nella maggior parte dei casi, i medici prescrivono ai loro pazienti una dieta contenente più carboidrati e carboidrati moderati. La preferenza è data ai grassi insaturi, il cui uso, tuttavia, deve anche essere limitato. I grassi saturi sono completamente esclusi dalla dieta..

Sono diabetico

Tutto sul diabete

Quale livello di zucchero nel sangue dopo aver mangiato è considerato normale nelle donne in gravidanza?

Durante la gravidanza, il corpo della donna sperimenta uno stress grave e subisce cambiamenti. Pertanto, è necessario monitorare costantemente lo stato di salute, compreso il livello di zucchero nel sangue. Il suo aumento può influire negativamente sullo stato della madre e sullo sviluppo del futuro bambino. Per esercitare correttamente il controllo, è necessario ricordare gli standard di zucchero nel sangue dopo aver mangiato.

Qual è il normale livello di zucchero per le donne in gravidanza??

La concentrazione di glucosio nel sangue delle donne in gravidanza può variare durante il giorno. I suoi salti possono anche essere visti dopo aver mangiato. Se la futura mamma è in buona salute, gli indicatori dovrebbero trovarsi nei seguenti intervalli:

  1. Se l'analisi viene eseguita al mattino a stomaco vuoto, la norma è l'intervallo da 3,9 a 5,1 mmol.
  2. Qualche tempo prima di un pasto: 4 - 6.1 mmol.
  3. Un'ora dopo aver mangiato, la norma è un indicatore fino a 7,0 mmol.
  4. Se sono trascorse due ore dopo un pasto, il livello di zucchero non deve superare 6,7 mmol.
  5. La misurazione deve essere eseguita un'ora prima di coricarsi. A questo punto, il glucosio deve essere mantenuto tra 6,0 e 7,1 mmol.
  6. Se ti sei svegliato di notte, puoi prendere una misura di controllo. Durante questo periodo, la norma è di 4 - 5,1 mmol.

Per una valutazione completa della salute delle donne, è necessario effettuare due misurazioni al giorno: a stomaco vuoto e un'ora dopo un pasto. Ciò è particolarmente importante per le donne in gravidanza con una predisposizione al diabete. Vale la pena ricordare che questa malattia è spesso ereditata e può manifestarsi proprio durante l'attesa del bambino. Il diabete può servire come reazione ai cambiamenti nel sistema ormonale..

Sintomi di aumento dello zucchero in una donna incinta

Durante la gravidanza, lo sfondo ormonale delle donne cambia. A volte il corpo può rispondere a questo aumentando il livello di glucosio nel sangue. Pertanto, è necessario monitorare attentamente il tuo benessere. Tra i sintomi allarmanti si possono distinguere i seguenti:

  1. Problemi con la minzione.
  2. C'è un desiderio costante.
  3. Grande sete che non scompare nemmeno dopo aver bevuto.
  4. Aumento della pressione sanguigna.

Se vengono rilevati tali segni, è necessario consultare uno specialista e superare i test appropriati. Se viene rilevato un livello elevato di zucchero, saranno necessari un trattamento e un monitoraggio costante della situazione..

Molto spesso, i medici raccomandano di donare sangue per lo zucchero, anche senza una ragione apparente. Questo viene fatto tra le 24 e le 28 settimane di gestazione. Se la deviazione dalla norma non è significativa, non preoccuparti.

Come misurare lo zucchero a casa?

Per controllare il livello di zucchero nelle donne a casa, avrai bisogno di un dispositivo specializzato: un glucometro. Consente di eseguire analisi in modo molto rapido e semplice. Nelle farmacie moderne, viene presentata una vasta gamma di tali gadget. Dovresti scegliere il modello per il quale le strisce reattive sono costantemente disponibili. I modelli più recenti sono dotati di una funzione di memoria. Con il suo aiuto, sarà possibile monitorare le deviazioni del livello di glucosio dalla norma a stomaco vuoto e entro un'ora dopo aver mangiato per diversi giorni. Può essere molto utile per una donna incinta..

Qualunque dispositivo tu scelga, l'importante è usarlo correttamente. Per risultati accurati, seguire queste istruzioni:

  1. Prima di tutto, devi lavare e asciugare accuratamente le mani. Non forare la pelle bagnata.
  2. Preparare il dispositivo per il lavoro. Per fare ciò, installare l'ago nella maniglia. Impostare la profondità di puntura richiesta in base allo spessore della pelle. Vale la pena ricordare che minore è la profondità di penetrazione, più indolore sarà la procedura..
  3. Accendi lo strumento e attendi qualche istante. Inserire una striscia reattiva al suo interno.
  4. Prima della puntura, il dito deve essere trattato con un antisettico per prevenire l'infezione nella ferita. Metti la penna sul dito e premi il pulsante.
  5. Spremere una piccola goccia di sangue e applicarla sulla striscia reattiva. Sullo schermo del dispositivo apparirà un numero che caratterizza il livello di zucchero nel sangue.

Se per la prima volta il dispositivo emette un errore, la misurazione dovrà essere ripetuta. Scegli il posto giusto per la puntura. Meglio se si tratta di un dito. Puoi anche usare l'area sullo stomaco o sull'avambraccio.

Se hai acquistato un nuovo glucometro, è meglio confermare la sua testimonianza superando i test in laboratorio. Quindi sarà possibile determinare con precisione l'errore dello strumento e tenerne conto nelle misurazioni successive.

Il numero esatto di misurazioni per le donne durante il giorno deve essere determinato insieme al medico curante in base alle caratteristiche individuali del corpo. Ma se hai già il diabete, dovrai misurare almeno tre volte al giorno. La prima analisi dovrebbe essere fatta al mattino a stomaco vuoto, la seconda un'ora dopo aver mangiato e la terza un'ora prima di pranzo.

Se si osservano gravi deviazioni dalla norma, la frequenza di misurazione dovrà essere aumentata fino a 8 volte al giorno. Inoltre, dovrà essere testato anche di notte. Questo è l'unico modo per sviluppare una metodologia di trattamento competente..

Cosa fare se lo zucchero è più alto del normale?

Se alle donne in gravidanza viene diagnosticato un aumento della glicemia, prima di tutto dovranno riconsiderare la dieta. Per fare ciò, utilizzare i seguenti consigli:

  1. Escludere dal menu tutti gli alimenti ad alto contenuto di carboidrati..
  2. Vale la pena abbandonare completamente qualsiasi pasticceria.
  3. Dimentica cibi grassi e fritti.
  4. Anche il latte intero, la ricotta grassa, la panna acida e il formaggio possono essere dannosi..
  5. Rimuovere i succhi di frutta e i frutti che contengono troppo zucchero, come l'uva..
  6. Il pane può essere consumato, ma è necessario privilegiare i prodotti con crusca o farina di segale.
  7. È meglio rifiutare la carne grassa. Sostituirlo con dieta pollo, vitello o coniglio.
  8. Mangia quante più verdure possibile. Ne trarranno beneficio anche le colture di fagioli..
  9. Se hai urgentemente bisogno di ridurre lo zucchero, mangia più prezzemolo, ravanello, cavolo, carote, pomodori, spinaci, avena e orzo.
  10. Non dimenticare le bacche. Per le donne incinte sono particolarmente utili mirtilli rossi, mele cotogne e uva spina..

L'attività fisica influenza anche i livelli di zucchero delle donne. Se non ci sono controindicazioni dirette, prova a camminare di più all'aria aperta e fai ginnastica speciale per le donne in gravidanza..

Fai un bagno fresco o una doccia a contrasto. Tali procedure possono effettivamente ridurre la glicemia nelle donne..

Ricorda che durante la gravidanza sei responsabile non solo di te stesso, ma anche del bambino. Pertanto, fai attenzione al tuo benessere e controlla regolarmente il livello di zucchero nel sangue a stomaco vuoto e un'ora dopo aver mangiato.

Quale dovrebbe essere la norma della glicemia nelle donne in gravidanza?

Molte sorprese, soprattutto spiacevoli, attendono le donne incinte in questo periodo dolce e difficile. Uno di questi è un aumento dello zucchero nel sangue, che viene rilevato all'improvviso e inaspettatamente per una futura madre. Perché a volte i test mostrano un aumento del livello di glucosio e perché questo studio viene condotto?

Perché le donne in gravidanza determinano lo zucchero nel sangue?

Nella fase di pianificazione della gravidanza, una donna passa un gran numero di esami e supera un sacco di test, che, a quanto pare, sono completamente inutili. Tuttavia, il medico sa esattamente cosa fare, quindi misurare il livello di zucchero nel sangue è un must per prepararsi al concepimento. Pertanto, è possibile determinare una ridotta tolleranza al glucosio, che è particolarmente importante per le donne in sovrappeso, predisposte al sovrappeso o che hanno bambini grandi.

L'obiettivo di un test della glicemia durante la gravidanza è uno: identificare la probabilità di problemi con il sistema endocrino, i reni e il pancreas. Molte donne in questo periodo hanno una predisposizione a varie complicanze, quindi è importante che il medico capisca se si tratta di diabete o diabete gestazionale.

Se la quantità di glucosio nel sangue supera la norma consentita, i corpi chetonici che hanno aumentato la tossicità iniziano a essere sintetizzati. Questo è precisamente il pericolo per il feto in crescita. A volte i livelli di glucosio aumentano con determinate patologie, ad esempio malattie del pancreas, squilibrio ormonale, pancreatite cronica e acuta, grave intossicazione, epilessia.

Un basso livello di zucchero nel sangue può anche indicare l'insorgenza di malattie associate al fegato, ai processi metabolici e ai vasi sanguigni..

L'analisi della glicemia durante la gravidanza viene eseguita ripetutamente: prima - al momento della registrazione, poi - alla 30a settimana. Tra queste procedure, viene eseguito un test di risposta al glucosio..

Come donare il sangue per lo zucchero durante la gravidanza?

La donazione di sangue per lo zucchero durante la gravidanza dovrebbe essere uguale a quella per i bambini e gli adulti. È possibile scegliere un metodo di laboratorio o un test espresso. Attualmente, è il metodo express, che consente di ottenere risultati a casa, ma è meglio privilegiare i test di laboratorio durante la gravidanza..

La preparazione per l'analisi prevede diversi passaggi:

  • Ultimo pasto - non oltre 8 ore prima dell'analisi.
  • Acqua 1 giorno prima dell'analisi, puoi bere solo bollito o imbottigliato senza gas, acqua minerale e soda dolce sotto il divieto.
  • Un giorno prima della consegna del materiale, si consiglia di rifiutare di assumere bevande alcoliche.
  • Il giorno prima della procedura, è necessario interrompere l'assunzione di eventuali farmaci.
  • Al mattino del giorno della donazione di sangue, non lavarsi i denti.

L'analisi viene eseguita al mattino a stomaco vuoto, dalle 8:00 alle 12:00. Per il test, viene prelevata una piccola quantità di sangue dal dito, che viene sottoposto a esame di laboratorio, dopo di che i risultati vengono indicati sul modulo e dati al medico che sta conducendo la gravidanza. A sua volta, spiega i dati ottenuti al paziente, dà raccomandazioni.

I risultati non sono sempre veri: ci sono fattori che possono influenzare l'affidabilità dell'analisi. Ad esempio, l'uso di cibi grassi, fritti e dolci, forte stress il giorno prima, prendendo farmaci, sport attivi, fisioterapia o studi a raggi X. Tutto ciò deve essere preventivamente avvisato dal medico e, se necessario, riprogrammato.

Zucchero nel sangue in gravidanza

8 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 1140

Nel periodo perinatale, tutti i sistemi del corpo femminile lavorano con un doppio carico, i gusti e le preferenze gastronomiche cambiano. A questo proposito, sono consentite lievi fluttuazioni dei livelli di glucosio nel sangue..

Se la norma della glicemia nelle donne in gravidanza viene gravemente superata, ciò può indicare lo sviluppo di GDM (diabete gestazionale mellito), stato di prediabete o manifestazione di diabete mellito manifesto di tipo 2 (DM). Per una diagnosi tempestiva della malattia quando si porta un bambino, è necessario monitorare attentamente gli indicatori di glucosio.

Secondo il programma di gestione della gravidanza, una donna viene sottoposta a tre screening obbligatori (uno per ogni trimestre) durante il periodo di gestazione. Durante un esame completo, vengono prescritti i parametri di laboratorio (sangue e urina) e un esame ecografico.

Se necessario, il ginecologo indirizza la donna incinta a ulteriori procedure diagnostiche. In una gravidanza semplice, la glicemia (livello di zucchero nel sangue) viene misurata come parte di un test di screening clinico biochimico o generale. Nel caso di una tendenza a deviazioni del glucosio dalla norma, il monitoraggio viene effettuato su base regolare.

Indicatori normativi generali di glucosio nel sangue e norme per le donne in gravidanza

Il limite superiore dei valori di riferimento di zucchero nel sangue per le donne in età fertile è 5,5 mmol / L (millimole per litro), il inferiore - 3,5 mmol / litro. Dopo aver mangiato, normalmente, questi indicatori aumentano, in media, di 2,2 mmol / l.

La concentrazione di zucchero aumenta a causa della degradazione del cibo da parte degli enzimi, della formazione di glucosio e del suo riassorbimento (assorbimento) nella circolazione sistemica. La glicemia raggiunge il valore massimo un'ora dopo aver mangiato, quindi gli indicatori diminuiscono e dopo tre ore tornano alla normalità. Con un metabolismo dei carboidrati sano, in una donna non incinta, la curva dello zucchero è la seguente:

A stomaco vuotoUn'ora dopo aver mangiato2 ore dopo3 ore dopo
3,5-5,5 mmol / Lfino a 7 mmol / lfino a 6,6 mmol / lfino a 5,7 mmol / l

L'emocromo venoso è superiore del 12% rispetto al sangue capillare (dal dito). Questo è necessariamente preso in considerazione quando si valutano i risultati. Nel periodo perinatale, gli indicatori cambiano. La norma della glicemia durante la gravidanza è:

A stomaco vuotoUn'ora dopo aver mangiato2 ore dopo3 ore dopo
5,1-5,5 mmol / Lfino a 8,9 mmol / lfino a 7,8 mmol / lfino a 6 mmol / l

Deviazioni dalla norma

Deviazioni della glicemia dal normale al rialzo, altrimenti l'iperglicemia, durante il periodo perinatale, indica un fallimento del metabolismo dei carboidrati e una violazione del background ormonale. Le modifiche possono essere le seguenti:

  • lo zucchero permanentemente leggermente elevato indica una ridotta tolleranza al glucosio - uno stato di prediabete;
  • eccesso stabile di indicatori di oltre 1,5 mmol / l, caratteristica dello sviluppo del diabete gestazionale;
  • una discrepanza costante con una norma di glucosio superiore a 2 mmol / l indica una manifestazione di diabete mellito manifesto di tipo 2, diagnosticato per la prima volta durante la gravidanza.

L'ipoglicemia (basso livello di glucosio nel sangue) nelle donne in gravidanza è rara, ma proprio come l'iperglicemia è considerata una patologia. Una volta elevato lo zucchero nel sangue non è motivo di preoccupazione. La condizione patologica viene diagnosticata solo dai risultati di numerosi test e ulteriori test di laboratorio.

Preparazione e diagnostica

La determinazione della concentrazione di glucosio viene effettuata principalmente quando una donna incinta è registrata nella clinica prenatale. Per preparare correttamente la procedura, è necessario:

  • rifiutare di usare carboidrati semplici (cibi e bevande dolci) alla vigilia dell'analisi;
  • limitare l'attività fisica;
  • osservare un regime di digiuno di almeno 8 ore prima dello studio.

L'analisi viene eseguita esclusivamente a stomaco vuoto. Se, secondo i risultati dello studio, viene rilevato un eccesso o una carenza di zucchero nel sangue, viene prescritto un secondo studio. Quando si confermano le deviazioni dai valori di riferimento (aumento), viene eseguito il test di tolleranza al glucosio. PGTT (test di tolleranza al glucosio orale) è un indicatore dell'assorbimento dei carboidrati nel corpo.

L'algoritmo di ricerca include:

  • prelievo di sangue a digiuno;
  • “Carico di glucosio” (75 g. Glucosio disciolto in 200 ml di acqua);
  • ripetuta misurazione del livello di zucchero in un'ora;
  • esame del sangue due ore dopo l'esercizio.

La tabella mostra i valori di digiuno e post-glucosio per la diagnosi del diabete gestazionale..

A stomaco vuotoUn'ora dopo l'esercizio2 ore dopo
5,1-7,0 mmol / L10 mmol / l8,5 mmol / l

Il diabete gestazionale, secondo le statistiche, si sviluppa nel 6% delle donne in gravidanza.

Per confermare la diagnosi di GDS e diabete mellito manifestato, viene prescritta un'analisi dell'emoglobina glicata (glicosilata) - HbA1C.Questo composto di glucosio e componente proteico dei globuli rossi (emoglobina) mantiene la sua struttura per 120 giorni..

Pertanto, viene determinato quale concentrazione di zucchero nel sangue ha avuto la donna negli ultimi quattro mesi. I limiti accettabili di HbA1C variano dal 6,5 al 7%. Non sono state sviluppate norme di emoglobina glicata specifiche per le donne in gravidanza. I valori di riferimento sono identici per tutte le categorie di donne.

Cause di glicemia instabile durante la gravidanza

Per rispondere al motivo per cui nel periodo perinatale la glicemia va oltre l'intervallo normale, è necessario identificare i cambiamenti che il corpo della futura madre subirà.

Miglioramento delle prestazioni

Il sangue delle donne in gravidanza è fortemente influenzato dall'ormone progesterone, che è responsabile della conservazione del feto e del suo sviluppo positivo. Il progesterone inibisce parzialmente l'attività dell'insulina, un ormone che fornisce glucosio alle cellule del corpo. Inoltre, nella seconda metà della gravidanza, un organo temporaneo nel corpo femminile - la placenta - inizia a produrre i suoi ormoni.

Lo sfondo ormonale di una donna è fortemente spostato, il che influenza la concentrazione di glucosio nel plasma. Per fornire l'energia necessaria a due organismi contemporaneamente, una donna ha bisogno di più glucosio. La futura mamma inizia a consumare molti carboidrati semplici. Il pancreas, a sua volta, produce più insulina per compensare lo squilibrio.

Tuttavia, indipendentemente da quanto ci provi, sullo sfondo di un rapido aumento di peso e di una ridotta attività fisica, i tessuti cessano di assorbire l'insulina. C'è insulino-resistenza. Il glucosio si accumula nel sangue, la glicemia aumenta, le cellule del corpo della donna e il feto non ricevono un'alimentazione adeguata.

Cause associate che aumentano i valori di glicemia:

  • malattie croniche del pancreas;
  • predisposizione ereditaria alla ridotta tolleranza al glucosio;
  • obesità;
  • patologia renale.

Un'alta concentrazione di zucchero può essere osservata con angoscia, cioè con una permanenza prolungata di una donna in uno stato di stress psicologico.

Declino delle prestazioni

Un basso livello di zucchero durante la gravidanza è caratterizzato da un apporto instabile di carboidrati semplici nel corpo, con produzione normale o aumentata di insulina. La mancanza di dolci nella dieta si alterna al suo consumo eccessivo, a causa dell'insulina prodotta più del necessario e i livelli di glucosio sono ridotti.

Altri motivi per cui una donna incinta abbassa il glucosio sono:

  • violazione della dieta (mangiare a grandi intervalli);
  • comportamento alimentare (dieta ipocalorica, inaccettabile nel periodo perinatale);
  • alta attività fisica che non corrisponde allo stato di salute (più spesso osservato negli atleti professionisti).

L'ipoglicemia può verificarsi con grave tossicosi, quando i carboidrati non hanno il tempo di essere assorbiti dal corpo..

Possibili conseguenze

La glicemia alta durante la gravidanza è una minaccia al diabete gestazionale. Se una donna non riceve un trattamento tempestivo, le conseguenze dell'iperglicemia influiscono negativamente sulla salute del bambino. Nella prima metà del periodo perinatale, si verifica la "deposizione" del sistema nervoso e del cervello del bambino.

Un alto livello di glicemia può provocare disturbi psicopatologici e disturbi mentali del bambino. Il costante avvelenamento intrauterino del nascituro con i prodotti tossici della disgregazione del glucosio crea il pericolo di ipossia (carenza di ossigeno), ischemia cerebrale (insufficiente afflusso di sangue) e obesità del feto.

Se lo zucchero è costantemente elevato, l'iperglicemia non compensata può causare le seguenti complicazioni:

  • dissolvenza fetale, aborto spontaneo, parto prematuro o complicato;
  • insufficienza fetoplacentare;
  • polidramnios (aumento del volume del liquido amniotico);
  • preeclampsia (grave tossicosi nelle fasi successive);
  • retinopatia (danno al sistema vascolare degli organi visivi);
  • nefropatia (compromissione del funzionamento dei vasi dell'apparato renale).

Il livello di zucchero costantemente abbassato significa "digiuno" del feto. Di conseguenza, il bambino può nascere prematuramente, cioè nascere prematuramente, avere un deficit di peso alla nascita o patologie congenite del sistema endocrino.

Stabilizzazione della glicemia

Il metodo principale per eliminare la ridotta tolleranza al glucosio è la terapia dietetica. Puoi ridurre la glicemia cambiando le tue abitudini alimentari. Per fare questo, devi:

  • escludere dal menu giornaliero prodotti costituiti da carboidrati semplici (dolci, confetteria, cioccolato e dolci sono ammessi solo a condizione compensata e in quantità scarse);
  • aumentare la quantità di alimenti nella dieta, con un'abbondanza di fibre (verdure fresche, piatti a base di cereali e legumi), nonché cibi proteici (frutti di mare, tacchino, pollo, pesce);
  • rifiutare cibi grassi (maiale, spezzatino, salsicce, salse a base di maionese, fast food, ecc.);
  • inserire nel menu prodotti che riducono la concentrazione di glucosio nel sangue (mirtilli, topinambur, zenzero, momordica).

Dovresti limitare l'uso del burro a 10-15 gr. in un giorno. Anche i prodotti lattiero-caseari non dovrebbero avere un'alta percentuale di grassi. Una donna incinta incline all'HDS deve controllare l'indice glicemico degli alimenti consumati e l'apporto calorico giornaliero totale. Nella dieta quotidiana, il valore consentito è di 40 unità dell'indice glicemico e 40 kcal per 1 kg di peso in base al valore energetico di tutti gli alimenti consumati al giorno.

Una dieta rigorosa aiuterà a stabilizzare la glicemia senza usare iniezioni di insulina. La terapia insulinica è prescritta alle donne se è impossibile compensare lo zucchero elevato. Le iniezioni fatte nello stomaco possono ridurre rapidamente i livelli di glucosio. Le compresse ipoglicemizzanti (ipoglicemizzanti) nel periodo perinatale non vengono utilizzate a causa dei loro effetti teratogeni sul feto.

Sommario

I livelli di zucchero nel sangue durante la gravidanza possono essere instabili. Ciò è dovuto a un cambiamento nello stato ormonale della donna e a un fallimento del metabolismo dei carboidrati. La glicemia costantemente alta minaccia la salute di donne e bambini. Le sopravvalutate sono> 5,5 mmol / L a stomaco vuoto.

È consentito un leggero eccesso della norma dopo aver mangiato (fino a 8,9 mmol / L - un'ora dopo aver mangiato, fino a 7,8 mmol / L - due ore dopo, fino a 6 mmol / L - tre ore dopo). Con iperglicemia stabile, viene diagnosticato il diabete gestazionale. Per diagnosticare tempestivamente il suo sviluppo, è necessario donare il sangue per la tolleranza al glucosio. La stretta osservanza delle regole dietetiche aiuta a ridurre la glicemia.

Zucchero nel sangue durante la gravidanza

Secondo studi clinici, nella maggior parte dei casi gli indicatori di glucosio nelle donne durante il periodo del parto vanno oltre i limiti consentiti. Una condizione simile è associata a cambiamenti ormonali caratteristici di questo tempo. Qual è la norma della glicemia nelle donne in gravidanza, come controllarla e cosa è necessario per la correzione degli indicatori, discussi di seguito.

Numeri validi

La norma della glicemia durante la gravidanza non è diversa dalle norme di una persona sana. Ma un cambiamento nel background ormonale può provocare iperglicemia delle donne in gravidanza. Secondo l'OMS (2013), esiste il concetto di diabete gestazionale nelle donne in gravidanza - una condizione temporanea che scompare senza lasciare traccia dopo il parto. Tale diagnosi viene fatta se:

  • la concentrazione di glucosio nel plasma a digiuno va da 5,1 a 6,9 mmol / l (92-125 mg / dl);
  • un'ora dopo l'ingestione di 75 g di zucchero - ≥ 10,0 mmol / l (180 mg / dl);
  • dopo un paio d'ore - da 8,5 a 11,0 mmol / l (153-199 mg / dl).

La diagnosi del diabete durante la gravidanza dovrebbe essere fatta, se vera, almeno uno dei seguenti criteri:

  • glicemia a digiuno - ≥ 7,0 mmol / l (126 mg / dl);
  • 1 ora dopo l'ingestione di 75 g di zucchero - ≥ 11,1 mmol / l (200 mg / dl);
  • in qualsiasi momento in presenza di sintomi del diabete - ≥ 11,1 mmol / l (200 mg / dl).

Il livello di emoglobina glicosilata (glucosio medio nell'ultimo trimestre) non deve superare il 6,5%.

Il livello di glicemia può variare in entrambe le direzioni. Con tassi ridotti, parlano di ipoglicemia. Questo è pericoloso non solo per la madre, ma anche per il bambino che non riceve la quantità necessaria di risorse energetiche.

I numeri alti indicano l'iperglicemia. Può essere associato al diabete mellito, che è iniziato anche prima del concepimento del bambino, o al diabete gestazionale. La seconda forma è tipica per le donne in gravidanza. Di norma, dopo la nascita di un bambino, gli indicatori di glucosio ritornano a limiti accettabili.

Perché lo zucchero si insinua?

La glicemia aumenta durante la gravidanza a causa della perdita della capacità del corpo di sintetizzare la quantità richiesta di insulina (ormone pancreatico). Questa sostanza ormonalmente attiva è necessaria per la corretta distribuzione dello zucchero, il suo ingresso nelle cellule e nei tessuti. Senza abbastanza insulina, il numero di glucosio nel corpo aumenta.

Inoltre, l'iperglicemia è causata da ormoni placentare caratteristici della gravidanza. Il principale antagonista dell'insulina è considerato la somatomammotropina placentare. Questo ormone è simile all'ormone della crescita, partecipa attivamente ai processi del metabolismo materno e promuove la sintesi di sostanze proteiche. La somatomammotropina aiuta a garantire che il bambino riceva abbastanza glucosio.

Fattori di rischio

Molto spesso, il livello di glicemia aumenta rispetto ai seguenti fattori che contribuiscono:

  • diabete gestazionale durante le prime gravidanze;
  • storia di aborto spontaneo;
  • la nascita di bambini con macrosomia (peso superiore a 4 kg);
  • peso corporeo patologico;
  • predisposizione genetica;
  • la presenza di preeclampsia (la comparsa di proteine ​​nelle urine) in passato;
  • polidramnios;
  • donna di età superiore ai 30 anni.

Perché mantenere il glucosio normale?

Il livello di zucchero nel sangue deve essere mantenuto per l'intero periodo di gestazione, poiché è necessario prevenire il rischio di aborto spontaneo, ridurre la probabilità di parto prematuro e anche prevenire l'insorgenza di anomalie congenite e difetti nel bambino.

Il controllo del glucosio aiuta a mantenere l'altezza e il peso del bambino entro limiti accettabili, previene la comparsa di macrosomia e protegge anche la madre da varie complicazioni nella seconda metà della gravidanza.

Se una donna soffre di iperglicemia, il bambino può nascere con un alto tasso di insulina ormonale nel corpo. Ciò si presenta sotto forma di una reazione compensativa dal pancreas dei bambini. Nel processo di crescita, è possibile una tendenza a condizioni ipoglicemizzanti.

Puoi saperne di più sulla norma della glicemia nei bambini da questo articolo..

Diabete gestazionale e sue manifestazioni

All'inizio, la malattia è asintomatica e la donna percepisce piccoli cambiamenti come processi fisiologici, collegandoli alla sua posizione "interessante".

La patologia si sviluppa dopo la 20a settimana di gravidanza. Ciò è dovuto alla massima attivazione del sistema ipotalamo-ipofisario e alla produzione di ormoni surrenali. Sono anche considerati antagonisti del principio attivo ormonale del pancreas..

Con un vivido quadro clinico, i pazienti lamentano le seguenti manifestazioni:

  • desiderio costante di bere;
  • appetito aumentato;
  • quantità patologicamente aumentata di urina escreta;
  • prurito della pelle;
  • eccessivo aumento di peso;
  • deficit visivo;
  • affaticamento significativo.

L'effetto dell'iperglicemia sul bambino

Il diabete gestazionale non provoca malformazioni fetali, come è tipico per il diabete di tipo 1, poiché la formazione di organi e sistemi si verifica nel primo trimestre e l'insorgenza di forme gestazionali di patologia dalla 20a alla 24a settimana.

La mancanza di correzione del glucosio può portare alla fetopatia diabetica. La malattia si manifesta con una violazione del pancreas, dei reni e dei vasi sanguigni nel bambino. Un bambino così nasce con un grande peso corporeo (fino a 6 kg), la sua pelle ha una tonalità rosso-bordeaux e sono visibili emorragie.

La pelle è abbondantemente aromatizzata con grasso bianco, gonfio. All'esame, sono chiaramente visibili una grande dimensione dell'addome, arti relativamente corti. Un bambino può avere difficoltà respiratorie a causa di una carenza di tensioattivo (una sostanza responsabile di assicurare che gli alveoli nei polmoni non si attacchino).

Tali complicanze possono essere prevenute correggendo gli indici glicemici nel corpo della madre con terapia dietetica e farmaci (di solito insulina).

Metodi di controllo della glicemia in gravidanza

Gli esami del sangue capillare, la biochimica e i test di tolleranza al glucosio sono considerati studi standard..

Il sangue viene prelevato dal dito secondo le regole generalmente accettate. Una donna lo dà la mattina prima di entrare nel corpo. Non puoi lavarti i denti con una pasta, poiché può contenere zucchero e usare la gomma da masticare. La norma della glicemia nelle donne in gravidanza è indicata sopra.

Un test di tolleranza al glucosio viene eseguito nei casi in cui le prestazioni delle analisi precedenti superano i limiti consentiti. Tuttavia, recentemente è stato deciso di assegnare questo metodo diagnostico a tutte le donne in gravidanza dopo aver raggiunto le 24 - 25 settimane.

Il test non richiede una preparazione speciale. Per 48 ore prima di assumere il materiale, la donna dovrebbe comportarsi in modo naturale, non è necessario ridurre la quantità di carboidrati nella dieta. Al mattino devi rifiutare la colazione, il tè, puoi bere solo acqua.

In laboratorio vengono prelevati sangue o vene. Successivamente, la donna incinta beve una speciale soluzione dolce a base di polvere di glucosio. Dopo 2 ore, viene eseguito un ulteriore prelievo di sangue, e allo stesso modo della prima volta. Durante il periodo di attesa, l'esaminato non deve mangiare o bere nulla tranne l'acqua. Decifrare i risultati nella tabella.

Un altro studio importante è l'analisi delle urine per determinare la glucosuria. Non è necessario raccogliere la prima urina al mattino, viene versata. I successivi processi di minzione dovrebbero essere accompagnati dalla raccolta dell'analisi in un grande contenitore, che viene conservato in un luogo fresco. La mattina dopo, agitare il contenitore e versare circa 200 ml di urina in un contenitore separato. Consegnare al laboratorio entro 2 ore.

Risultati falsi

Ci sono casi di risultati falsi positivi quando una donna non è malata, ma per qualche ragione, i suoi indicatori di glicemia sono oltre i limiti consentiti, come indicato nei risultati dell'analisi. Ciò può essere dovuto alle seguenti condizioni:

  • situazioni stressanti: le donne durante la gravidanza sono più emotive e sono soggette a tale influenza;
  • infezioni recenti di natura infettiva;
  • Violazioni delle regole per fare i test: una donna incinta può mangiare qualcosa o bere il tè prima di prendere il materiale, credendo che "non farà un po 'male".

Correzione dello zucchero

Quale dieta dovrebbe essere seguita, quanto peso può guadagnare, come controllare indipendentemente il livello di glicemia - con tali domande, una donna incinta può contattare il suo ostetrico-ginecologo o un endocrinologo.

Le raccomandazioni generali si riducono ai seguenti punti:

  • mangiare spesso, ma in piccole porzioni;
  • rifiuti fritti, salati, affumicati;
  • cottura a vapore, spezzatino, cottura al forno;
  • includere una quantità sufficiente di carne, pesce, verdure e frutta, cereali (su raccomandazione di un medico);
  • su appuntamento - terapia insulinica;
  • adeguata attività fisica, aumentando la sensibilità delle cellule del corpo all'insulina.

Il costante controllo glicemico e l'adesione alla consulenza di esperti aiuteranno a mantenere lo zucchero entro limiti accettabili e ridurre al minimo il rischio di complicanze della madre e del feto.

Zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza: cause, sintomi e conseguenze del diabete gestazionale

Durante il periodo di gestazione, il livello di glucosio nel sangue di una donna incinta è oltre le norme consentite. Ciò è dovuto all'aumento del carico sul corpo, ai cambiamenti ormonali, ai cambiamenti dello stile di vita e ai principi nutrizionali. Una leggera deviazione è normale, ma l'iperglicemia è pericolosa per la salute della donna e del feto. Qual è il livello di zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza, come determinare i livelli di glucosio e cosa fare in caso di diabete gestazionale?

Livelli normali di zucchero nelle donne in gravidanza (tabella)

Il livello di zucchero nel sangue della futura mamma differisce dagli indicatori generalmente accettati.

Tabella di glucosio in gravidanza
Norma di glucosio, mmol / lCon diabete gestazionale, mmol / l
A stomaco vuotoMeno di 4.9Meno di 5.3
Un'ora dopo aver mangiatoFino a 6.9Fino a 7.7
120 dopo aver mangiatoNon più di 6,2Non più di 6.7

Altri indicatori sono importanti durante la gravidanza..

La percentuale di emoglobina glicata non deve superare il 6,5%. Risultati falsi possono essere osservati con carenza di ferro in caso di grande perdita di sangue o con trasfusione di sangue.

La deviazione dalla norma dello zucchero è pericolosa per la donna incinta e il feto. Con l'ipoglicemia, il corpo è carente di risorse energetiche. L'iperglicemia, tuttavia, minaccia lo sviluppo del diabete o del diabete gestazionale.

Test del glucosio

Per determinare il livello di zucchero nel sangue, viene eseguito un esame delle dita al mattino a stomaco vuoto. Per ottenere risultati affidabili, preparati adeguatamente per lo studio:

  • non bere nulla al mattino, non mangiare, non lavarsi i denti con la pasta, non sciacquare la bocca;
  • limitare l'assunzione di cibo 8 ore prima dello studio;
  • rinunciare a carboidrati veloci al giorno;
  • 24 ore prima dell'analisi, interrompere l'assunzione di farmaci e, se è impossibile annullarli, informare il medico.

Determinare la concentrazione di zucchero consentirà un'analisi biochimica del sangue da una vena. Tuttavia, la norma è leggermente diversa, l'indicatore ammissibile nella decodifica è di 6 mmol / l.

Se i risultati del test precedente indicano iperglicemia, viene eseguito un test di tolleranza al glucosio:

  1. Al mattino a stomaco vuoto prendono il sangue da un dito o una vena..
  2. Bevande in gravidanza 100 ml di soluzione di glucosio.
  3. Dopo 60 e 120 minuti, viene eseguito un prelievo di sangue ripetuto. Durante questo periodo, non puoi usare nulla.
  4. I risultati dell'analisi sono verificati rispetto alla tabella delle norme. In caso di superamento degli indicatori, viene nominata una consultazione endocrinologa.

Cause e fattori di rischio per l'iperglicemia

L'iperglicemia durante la gravidanza è dovuta all'incapacità del pancreas di sintetizzare abbastanza insulina. A causa della mancanza di ormone, lo zucchero non viene distribuito alle cellule e ai tessuti, ma rimane nel sangue.

Gli ormoni sintetizzati dalla placenta causano anche un aumento dei livelli di glucosio. La somatomammotropina agisce come antagonista dell'insulina, aiuta a garantire che il feto riceva abbastanza glucosio. Fornisce un aumento della glicemia, riduce la sensibilità delle cellule all'ormone del pancreas.

Fattori di rischio di iperglicemia:

  • età in gravidanza oltre i 30 anni;
  • predisposizione genetica al diabete;
  • diagnosi di preeclampsia o diabete gestazionale nelle gravidanze precedenti;
  • storia di aborti spontanei e mancate gravidanze;
  • polidramnios;
  • obesità o sottopeso.

In alcuni casi, i risultati dei test danno risultati falsi positivi. Fattori che contribuiscono ad un aumento a breve termine dei livelli di glucosio al di sopra del normale:

  • stress, esperienza emotiva;
  • malattia infettiva;
  • inosservanza delle raccomandazioni per la preparazione all'analisi;
  • eccessiva attività fisica alla vigilia;
  • prendendo determinati gruppi di droghe.

Manifestazioni di diabete gestazionale

L'iperglicemia nelle prime fasi procede inosservata e la donna attribuisce i sintomi iniziali ai cambiamenti fisiologici associati alla gravidanza. I segni patologici appaiono brillantemente dal terzo trimestre di gestazione. Ciò è dovuto alla sintesi attiva degli ormoni da parte delle ghiandole surrenali, della placenta, dell'ipotalamo e all'aumento del carico sul pancreas. Durante questo periodo, la donna incinta nota i seguenti segni di diabete:

  • sete costante, bocca secca;
  • aumento dell'appetito, rapido aumento di peso;
  • pelle secca, prurito nella zona genitale;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • aumento della produzione di urina;
  • stanchezza, letargia, sonnolenza.

effetti

L'iperglicemia durante la gravidanza è pericolosa per la futura mamma e feto. La patologia minaccia di aborto spontaneo, congelamento fetale o parto prematuro.

Il bambino a volte sviluppa difetti alla nascita e anomalie:

  • eccessivo aumento di peso - macrosomia;
  • aumento dei livelli di insulina, che in futuro minaccia di frequenti crisi ipoglicemizzanti;
  • fetopatia diabetica - compromissione del funzionamento di reni, vasi sanguigni, pancreas;
  • tono muscolare basso;
  • tendenza al diabete;
  • mancanza di riflessi fisiologici subito dopo la nascita.

Correzione della glicemia

Al fine di evitare complicazioni, è importante non solo sapere qual è il livello di zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza, ma anche mantenerlo. Il rispetto delle raccomandazioni dell'endocrinologo aiuterà a raggiungere questo obiettivo..

Il primo passo nella correzione della glicemia è la terapia dietetica:

  • pasti frequenti e frazionari in piccole porzioni;
  • rifiuto di prodotti fritti, salati e affumicati;
  • assunzione di carboidrati limitata;
  • arricchimento della dieta con carne, pesce, verdure, cereali, frutta senza zucchero.

Un moderato sforzo fisico aiuterà a mantenere un normale livello di zucchero nel sangue: yoga, nuoto, passeggiate. È importante che le lezioni portino piacere e beneficio, non causino superlavoro e deterioramento del benessere.

In casi critici, alle donne in gravidanza viene prescritta la terapia insulinica. Il dosaggio e le regole per l'assunzione del farmaco sono determinati dal medico individualmente.

La norma della glicemia nelle donne in gravidanza è una caratteristica importante di un corso di gestazione di successo. La deviazione degli indicatori in una grande direzione minaccia lo sviluppo del diabete gestazionale, che dopo il parto può trasformarsi in zucchero. L'iperglicemia è anche pericolosa per il feto, poiché interrompe il funzionamento degli organi interni, contribuisce all'eccessivo aumento di peso, allo sviluppo di problemi ormonali.

Qual è la norma dello zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza secondo i nuovi standard?

I tassi di zucchero nel sangue cambiano periodicamente ed è particolarmente interessante che il tasso di zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza sia significativamente più basso rispetto a un adulto normale. A questo proposito, abbastanza spesso alle donne in gravidanza viene diagnosticato il diabete mellito gestazionale. Poiché la rilevanza del problema GDM è molto elevata, soffermiamoci sulle fighe e scopriamo chi dovrebbe prestare attenzione alla loro salute.

Gli studi condotti da HAPO nel periodo 2000-2006 hanno rivelato che gli esiti avversi della gravidanza sono aumentati in proporzione diretta all'aumento osservato di zucchero nel sangue. Siamo giunti alla conclusione che è necessario rivedere gli standard di zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza. Il 15 ottobre 2012 si è tenuto quello russo e sono stati adottati nuovi standard, in base ai quali i medici hanno il diritto di diagnosticare le donne in gravidanza con diabete gestazionale, sebbene i loro sintomi e segni possano non apparire (tale diabete è anche chiamato latente).

La norma della glicemia nelle donne in gravidanza

Quale zucchero dovrebbe essere nel sangue delle donne in gravidanza? Quindi, se il livello di zucchero nel plasma venoso a digiuno è maggiore o uguale a 5,1 mmol / l, ma inferiore a 7,0 mmol / l, si verifica la diagnosi di diabete mellito gestazionale (GDM).

Se a stomaco vuoto il glucosio nel plasma sanguigno da una vena è superiore a 7,0 mmol / l, viene fatta la diagnosi di diabete mellito manifesto, che è presto qualificato nel diabete di tipo 1 o diabete di tipo 2.

Per consenso, il test di tolleranza al glucosio orale (PGTT) durante la gravidanza è stato discusso attentamente. Sono giunti alla conclusione di abbandonarlo prima del termine di 24 settimane, poiché fino a questo momento la donna incinta è ad alto rischio. Pertanto, per un periodo di 24-28 settimane (in alcuni casi fino a 32 settimane), le donne in gravidanza che non hanno ancora rivelato un aumento dello zucchero superiore a 5,1 vengono testate per GTT con 75 g di glucosio (acqua dolce).

La tolleranza al glucosio nelle donne in gravidanza non è determinata nei seguenti casi:

  • con tossicosi precoce di donne in gravidanza;
  • soggetto a rigoroso riposo a letto;
  • sullo sfondo di una malattia infiammatoria acuta o infettiva;
  • durante l'esacerbazione della pancreatite cronica o con sindrome dello stomaco resecata.

La curva dello zucchero durante GTT normalmente non dovrebbe andare oltre:

  • glucosio a digiuno inferiore a 5,1 mmol / l;
  • 1 ora dopo l'assunzione di una soluzione di glucosio inferiore a 10 mmol / l;
  • 2 ore dopo l'assunzione della soluzione di glucosio, più di 7,8 mmol / L, ma meno di 8,5 mmol / L.

Un test per il glucosio e la norma dello zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza, a cui devi impegnarti:

  • zucchero a digiuno inferiore a 5,1 mmol / l;
  • zucchero prima dei pasti inferiore a 5,1 mmol / l;
  • lo zucchero prima di coricarsi è inferiore a 5,1 mmol / l;
  • zucchero alle 3 del mattino meno di 5,1 mmol / l;
  • zucchero 1 ora dopo aver mangiato meno di 7,0 mmol / l;
  • nessuna ipoglicemia;
  • non c'è acetone nelle urine;
  • pressione sanguigna inferiore a 130/80 mmHg.

Quando alle donne in gravidanza viene prescritta insulina?

Il diabete durante la gravidanza è pericoloso non solo per una donna, ma anche per un bambino. Una donna incinta dopo il parto corre il rischio di contrarre diabete di tipo 1 o di tipo 2 e il bambino può nascere prematuramente piuttosto grande, ma in polmoni immaturi e altri organi. Inoltre, il pancreas ad alto contenuto di zuccheri nella madre inizia a lavorare per due e, dopo la nascita, il bambino ha una forte riduzione della glicemia (ipoglicemia) a causa dell'attività del pancreas. Un bambino nato da una donna con HSD incontrollata è in ritardo di sviluppo e ha un alto rischio di sviluppare il diabete. Pertanto, è così necessario monitorare i livelli di zucchero nel sangue e sopprimere un salto in alto nella dieta o nell'insilinoterapia. Il trattamento con iniezioni di insulina è prescritto solo se non è possibile regolare lo zucchero con una dieta e viene annullato immediatamente dopo il parto.

  1. Se entro 1-2 settimane di attento monitoraggio si osservano picchi di glucosio al di sopra della norma (si osserva un aumento dello zucchero 2 o più volte) e la sua norma nel sangue delle donne in gravidanza non viene mantenuta in modo costante, viene prescritta la terapia insulinica. Il farmaco e il dosaggio ottimali sono prescritti e selezionati solo dal medico curante in ospedale.
  2. Un'indicazione altrettanto importante per la prescrizione di insulina è la fetopatia fetale in base ai risultati degli ultrasuoni (grande feto, cioè un grande diametro dell'addome, cardiopatia, bypass della testa del feto, edema e ispessimento dello strato di grasso sottocutaneo e della piega cervicale, se si manifestano o aumentano i polidramnios, se ci sono più ragioni per il suo aspetto) non trovato).

La selezione del farmaco e l'approvazione / aggiustamento del regime di terapia insulinica viene effettuata solo dal medico. Non aver paura delle iniezioni di insulina, perché sono prescritte per la gravidanza con successiva cancellazione dopo il parto. L'insulina non raggiunge il feto e non influisce sul suo sviluppo, aiuta solo il pancreas della madre a far fronte al carico, che, come si è scoperto, è oltre il suo potere.

Le compresse ipolipemizzanti non sono prescritte per le donne in gravidanza e durante l'allattamento, poiché vengono assorbite nel flusso sanguigno e attraversano il corpo del bambino

Donne in gravidanza con GDM

Se una diagnosi di diabete gestazionale viene rilevata e confermata da test ripetuti, è necessario osservare le seguenti regole:

  1. Dieta con l'eccezione completa di carboidrati facilmente digeribili e con una restrizione di grassi (per un menu di esempio per una settimana, vedi sotto).
  2. La distribuzione uniforme del volume giornaliero di cibo per 4-6 pasti e i periodi tra i pasti dovrebbero essere di circa 2-3 ore.
  3. Attività fisica dosata (almeno 2,5 ore al giorno).
  4. Autocontrollo, ovvero la definizione:
    • glucosio a digiuno prima dei pasti e 1 ora dopo aver mangiato con un glucometro. Donare periodicamente sangue per lo zucchero in laboratorio. È necessario tenere un diario alimentare e registrare lì la glicemia.
    • determinazione dell'acetone nelle urine in laboratorio. Se viene rilevato acetone, è necessario aumentare l'assunzione di carboidrati prima di coricarsi o di notte;
    • pressione sanguigna
    • movimenti fetali;
    • peso corporeo.

Cosa mangiare con il diabete gestazionale (dieta numero 9)

È possibile ridurre lo zucchero durante il GDM con l'aiuto della dieta n. 9, non è così complicato e rigoroso, ma, al contrario, gustoso e corretto. L'essenza della dieta per il diabete è la completa esclusione dei carboidrati veloci e facilmente digeribili dalla dieta, la nutrizione dovrebbe essere completa e frazionaria (ogni 2-3 ore), poiché non dovrebbe essere consentita una lunga fame. Di seguito sono riportate le linee guida cliniche per l'alimentazione in GDM.

È impossibile:

  • zucchero,
  • esca,
  • marmellata,
  • dolci a forma di cioccolatini, dolci,
  • miele,
  • gelato,
  • cottura al forno,
  • negozio di succhi e nettari,
  • bibita,
  • Fast food,
  • date,
  • uva passa,
  • fichi,
  • banane,
  • uva,
  • melone.

È possibile in modo limitato:

  • riso;
  • pasta di grano duro;
  • burro;
  • prodotti non commestibili;
  • uova (3-4 pezzi a settimana);
  • salsiccia.

Può:

  • cereali (avena, miglio, grano saraceno, orzo, orzo, mais);
  • legumi (ceci, fagioli, piselli, fagioli, soia);
  • tutti i frutti (tranne banane, uva e meloni);
  • ricotta senza grassi;
  • panna acida a basso contenuto di grassi;
  • formaggio;
  • carne (pollo, coniglio, tacchino, manzo);
  • tutte le verdure (tranne carote, barbabietole, patate - in quantità limitata);
  • pane nero.

Un menu approssimativo per una settimana con diabete gestazionale (come mantenere lo zucchero normale?)

Lunedi

Colazione: grano saraceno, bollito in acqua, 180 g; tè senza zucchero debole.

Spuntino: 1 pz arancio, formaggio magro 2 fette, pane integrale 1 fetta.

Pranzo: barbabietole bollite 50 g con aglio, zuppa di piselli (senza prodotti affumicati) 100 ml, carne magra bollita 100 g, pane nero 2 fette, tè al limone.

Spuntino: ricotta senza grassi 80 g, cracker 2 pezzi.

Cena: purè di patate 120 g, piselli 80 g, pane integrale 1 fetta, brodo di rosa selvatica 200 ml.

Di notte: pane 2 fette, formaggio 2 fette e tè non zuccherato.

martedì

Colazione: porridge di grano 180g, tè non zuccherato.

Spuntino: casseruola di ricotta 100g.

Pranzo: insalata di verdure 50 g, zuppa di barbabietola o borscht 100 ml, pollo bollito 100 g, pane nero 2 fette, tè non zuccherato.

Spuntino: mela 1 pz.

Cena: grano saraceno bollito 120 g, salmone rosa cotto a vapore 120 g, insalata di cetrioli e pomodori 50 g, tè senza zucchero.

Di notte: latte cotto fermentato 200 ml.

mercoledì

Colazione: farina d'avena 150 g, pane e burro 1 fetta, tè senza zucchero.

Spuntino: ricotta a basso contenuto di grassi con mele 150 g.

Pranzo: zuppa di piselli (senza carne affumicata) 100 g, crocchette di pesce 2 pezzi, porridge di grano 100 g, pane 2 fette, tè verde.

Spuntino: insalata di verdure 150g.

Cena: cavolo in umido 120 g, pesce al vapore U 100 g, brodo di erbe 200 ml.

Di notte: yogurt naturale senza grassi 150 ml, pane 1 fetta.

giovedi

Colazione: 2 uova sode, 1 fetta di pane e burro di segale, tè senza zucchero.

Spuntino: una fetta di pane nero con formaggio, cicoria.

Pranzo: zuppa di lenticchie 100 ml, manzo 100 g, porridge di grano saraceno 50 g, pane integrale 1 fetta, tè senza zucchero.

Spuntino: ricotta senza grassi 80 g, kiwi 3 pezzi.

Cena: stufato di verdure 120 g, filetto di pollo bollito 100 g, tè alla menta, pane 1 fetta.

Ma notte: latte cotto fermentato 200 ml.

Venerdì

Colazione: porridge di mais 150 g, pane di segale 1 fetta, tè.

Spuntino: pane 1 fetta, formaggio 2 fette, mela 1 pz, tè al cinorrodo.

Pranzo: insalata di verdure 50 g, zuppa di fagioli 100 ml, brasato con grano saraceno 100 g, pane 1 fetta, tè non zuccherato.

Spuntino: pesca 1 pz. Kefir senza grassi 100 ml.

Cena: pollo bollito 100 g, insalata di verdure 80 g, frutta fresca.

Prima di andare a letto: pane 2 fette, formaggio 2 fette e tè non zuccherato.

Sabato

Colazione: ricotta a basso contenuto di grassi 150 g, tè senza zucchero e una fetta di pane e burro.

Spuntino: frutta o crusca.

Pranzo: insalata di carote con mela 50 g, zuppa di cavolo di cavolo fresco 150 ml, carne bollita 100 g, pane integrale 2 fette.

Spuntino: albicocche 5-6 pezzi.

Cena: porridge di miglio con pesce o carne 150 g, tè verde.

Prima di andare a letto: kefir senza grassi 200 ml.

Domenica

Colazione: porridge d'orzo in acqua 180g, cicoria.

Spuntino: macedonia di frutta con succo di limone 150g.

Pranzo: zuppa di verdure con polpette 150 g, porridge di orzo perlato con pollo 100 g, insalata di verdure 50 g, tè senza zucchero.

Spuntino: 1 pera e 2 biscotti.

Cena: pesce cotto in un foglio 50 g, stufato di verdure 150 g, cicoria.

Prima di andare a letto: yogurt 200 ml.

Come puoi vedere, la tabella numero 9 è abbastanza diversa e se sviluppi l'abitudine di mangiare in questo modo costantemente, la tua salute sarà in perfetto ordine!

Parto per diabete gestazionale

La diagnosi di GDM in sé non è un'indicazione in parto precoce o taglio cesareo pianificato, quindi se una donna incinta non ha indicazioni contro la nascita naturale, puoi partorire lei stessa. Le eccezioni sono i casi in cui il bambino inizia a soffrire o il feto è così grande che il parto naturale diventa impossibile.

Nella maggior parte dei casi, la GDM passa da sola dopo il parto, ma la donna rimane sempre suscettibile di avere il diabete di tipo 1 o di tipo 2 in 10-20 anni.

Leggi I Fattori Di Rischio Per Il Diabete