Zucchero nel sangue durante la gravidanza

Il glucosio svolge un ruolo molto importante nel corpo umano, perché fornisce energia. Tuttavia, questo componente deve essere mantenuto normale, altrimenti si verificheranno problemi di salute..

Ogni donna durante la gravidanza cerca di curare la propria salute con più attenzione. Spesso, lo zucchero nel sangue in una donna incinta aumenta senza motivo. Ciò è dovuto al fatto che si verificano cambiamenti ormonali nel corpo della donna, perché ora lavora per due. Tuttavia, se c'è ancora un motivo, deve essere identificato il prima possibile. Pertanto, molte mamme sono assegnate a future mamme, la donazione di sangue per lo zucchero non fa eccezione. Secondo i risultati degli esami del sangue, molto può essere spiegato e se gli indicatori si discostano dalla norma, ciò può danneggiare sia la donna che il nascituro.

La norma della glicemia nelle donne in gravidanza secondo i nuovi standard

Se una donna ha avuto test perfetti per tutta la vita, questo può cambiare durante la gravidanza. Un indicatore da 3,3 a 5,5 mmol / L a stomaco vuoto e 2 ore dopo un pasto, 6,6 mmol / L, è considerato la norma dello zucchero nelle donne in gravidanza. Se il livello di glucosio nel sangue capillare supera 5,2 mmol / l, viene fatta la diagnosi di diabete. In questo caso, viene prescritto uno stress test per la risposta del glucosio ai carboidrati. La diagnosi sarà confermata se dopo un'ora il livello è di 10 mmol / L o superiore.

Un'analisi del livello di glucosio nel sangue è obbligatoria durante la gravidanza. La mancata osservanza di questa procedura può portare a tristi conseguenze. In caso di eccesso di peso o scarsa ereditarietà, l'analisi dovrebbe essere effettuata ogni mese per la prevenzione. I livelli di glucosio nel sangue possono variare da spuntini notturni, farmaci ed esperienze emotive..

Come si svolge l'analisi

Il sangue viene prelevato per analisi da una vena (sangue venoso) e da un dito (sangue capillare). L'indicatore normale del sangue venoso dovrebbe variare da 4 a 6,3 mmol / L e capillare da 3,3 a 5,5 mmol / L. Le condizioni della donna influiscono sui risultati dei test, quindi vale la pena prepararsi per la procedura. Per risultati più accurati, si consiglia di non mangiare cibo la sera e di astenersi da bevande dolci o succhi di frutta. Prima di fare il test, dovresti proteggerti da situazioni stressanti, hai bisogno di un sonno sano. In caso di malessere, riferire questo al medico, come ciò può influire sui risultati del test.

Se i risultati sono anormali, non preoccuparti o farti prendere dal panico. Le analisi verranno riassegnate, perché possono verificarsi cambiamenti a causa di influenze ambientali o inosservanza delle norme sul prelievo di sangue.

Alto tasso di zucchero nel sangue

Una glicemia elevata indica iperglicemia. I medici attribuiscono questo fenomeno al diabete prima della gravidanza di una donna o allo sviluppo del diabete gestazionale durante il periodo di gestazione. L'eccesso di glucosio contribuisce ai disturbi metabolici e ciò influisce sulla salute delle donne e, di conseguenza, sulla salute del bambino. Il glucosio penetra attraverso la placenta nel flusso sanguigno del bambino e aumenta il carico sul pancreas, che a sua volta non si è formato e non può farcela. Il pancreas inizia a funzionare a ritmo aumentato e secerne una doppia quantità di insulina. L'insulina accelera l'assorbimento del glucosio, trasformandolo in grasso - questo porta al sovrappeso nel bambino. Questo processo può causare il diabete nel bambino nell'utero.

Prerequisiti per aumentare il glucosio

Un medico in gravidanza può notare alcuni segni che indicano glicemia alta. Questi sintomi includono:

  • fame acuta;
  • minzione frequente;
  • costante sensazione di sete;
  • debolezza quotidiana, affaticamento;
  • ipertensione.

Con tali sintomi, il medico prescrive un esame del sangue e delle urine per fare una diagnosi corretta ed escludere una condizione chiamata "diabete latente". Se gli indicatori sono leggermente aumentati, questo può essere considerato la norma, perché durante la gravidanza, il pancreas nelle donne non è in grado di funzionare normalmente, motivo per cui il livello di glucosio nel sangue aumenta. Per motivi di sicurezza, il medico può prescrivere una stretta aderenza a una dieta o restrizioni minori sull'uso di qualsiasi prodotto.

Basso livello di zucchero nel sangue

Lo zucchero basso è molto meno comune dello zucchero alto. Abbassare il livello di glucosio nel sangue nelle donne in gravidanza è ancora più pericoloso di un aumento. Il glucosio fornisce energia al corpo di una donna incinta e del suo feto e, se la sua quantità è al di sotto del normale, influenzerà negativamente la salute di entrambi. L'ipoglicemia è più evidente con risultati dell'analisi inferiori a 3,4 mmol / L, mentre la norma dello zucchero durante la gravidanza non deve essere inferiore a 4 mmol / L.

Le cause di questa complicazione:

  • tossicosi precoce (il suo decorso grave);
  • dieta squilibrata;
  • ampi spazi vuoti tra i pasti.

Se una donna incinta mangia di rado e in piccole porzioni, l'energia ricevuta dal cibo viene consumata in un paio d'ore. La mamma e il suo feto mancano di energia (carenza di glucosio).

Il consumo frequente di dolci e alimenti con un elevato indice glicemico provoca forti picchi di glucosio nel corpo e il pancreas inizia a produrre più insulina per l'assorbimento. Di conseguenza, il livello di zucchero nel sangue diminuisce, la donna inizia a sentirsi stanca e assonnata, c'è il desiderio di mangiare qualcosa di dolce. Pertanto, è molto importante seguire una dieta normalizzata in cui siano presenti sostanze benefiche e oligoelementi.

Gruppi a rischio per il diabete durante la gravidanza

  • la prima gravidanza in donne dai 35 anni;
  • cattiva eredità;
  • seconda gravidanza con sovrappeso;
  • donne che hanno aborti spontanei o hanno partorito bambini morti;
  • mamma in sovrappeso;
  • acqua alta.

Diabete gestazionale

Il diabete mellito gestazionale (GDM) si manifesta con sintomi lievi, il che rende abbastanza difficile rilevare tempestivamente. Secondo le statistiche, almeno il 10% delle donne in gravidanza lo incontra. Di solito si fa sentire entro la fine del secondo o all'inizio del terzo trimestre. Nel 90% dei casi, questa malattia scompare da sola dopo il parto, anche se il trattamento non è stato prescritto. Le donne che hanno avuto il diabete gestazionale dopo il parto sono a rischio di sviluppare successivamente il diabete di tipo 2. Un test della glicemia è il modo migliore per rilevare questa malattia. Questo test può essere eseguito sia in un laboratorio speciale che a casa, l'importante è conoscere gli standard di zucchero nel sangue.

Una serie di conseguenze del diabete gestazionale:

  • perdita fetale;
  • sovrappeso in una donna incinta;
  • problemi con il sistema cardiovascolare;
  • ipossia e asfissia durante il parto;
  • iperbilirubinemia;
  • fetopatia diabetica in un bambino;
  • violazioni del tessuto osseo del bambino;
  • disturbi nel sistema nervoso centrale del feto.

Riassumere

Non trascurare i test di zucchero nel sangue. Molto dipende dall'indicatore del glucosio. Se il livello è elevato, aumenta la probabilità di sviluppare l'obesità nel feto. Se il livello è basso, allora il bambino nell'utero manca di energia nutrizionale, per questo motivo è difficile per lui svilupparsi, il che può portare alla morte. Se lo zucchero nel sangue si discosta dalla norma, non fatevi prendere dal panico prematuramente, verrà prescritta una seconda analisi per chiarire il risultato. È necessario informare il medico che conduce la gravidanza su eventuali sintomi che compaiono, questo può prevenire lo sviluppo di qualsiasi malattia. Mangia in modo corretto e vario e che tipo di cibo ti sarà utile - consulta il tuo medico.

Zucchero nel sangue in gravidanza

8 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 1140

Nel periodo perinatale, tutti i sistemi del corpo femminile lavorano con un doppio carico, i gusti e le preferenze gastronomiche cambiano. A questo proposito, sono consentite lievi fluttuazioni dei livelli di glucosio nel sangue..

Se la norma della glicemia nelle donne in gravidanza viene gravemente superata, ciò può indicare lo sviluppo di GDM (diabete gestazionale mellito), stato di prediabete o manifestazione di diabete mellito manifesto di tipo 2 (DM). Per una diagnosi tempestiva della malattia quando si porta un bambino, è necessario monitorare attentamente gli indicatori di glucosio.

Secondo il programma di gestione della gravidanza, una donna viene sottoposta a tre screening obbligatori (uno per ogni trimestre) durante il periodo di gestazione. Durante un esame completo, vengono prescritti i parametri di laboratorio (sangue e urina) e un esame ecografico.

Se necessario, il ginecologo indirizza la donna incinta a ulteriori procedure diagnostiche. In una gravidanza semplice, la glicemia (livello di zucchero nel sangue) viene misurata come parte di un test di screening clinico biochimico o generale. Nel caso di una tendenza a deviazioni del glucosio dalla norma, il monitoraggio viene effettuato su base regolare.

Indicatori normativi generali di glucosio nel sangue e norme per le donne in gravidanza

Il limite superiore dei valori di riferimento di zucchero nel sangue per le donne in età fertile è 5,5 mmol / L (millimole per litro), il inferiore - 3,5 mmol / litro. Dopo aver mangiato, normalmente, questi indicatori aumentano, in media, di 2,2 mmol / l.

La concentrazione di zucchero aumenta a causa della degradazione del cibo da parte degli enzimi, della formazione di glucosio e del suo riassorbimento (assorbimento) nella circolazione sistemica. La glicemia raggiunge il valore massimo un'ora dopo aver mangiato, quindi gli indicatori diminuiscono e dopo tre ore tornano alla normalità. Con un metabolismo dei carboidrati sano, in una donna non incinta, la curva dello zucchero è la seguente:

A stomaco vuotoUn'ora dopo aver mangiato2 ore dopo3 ore dopo
3,5-5,5 mmol / Lfino a 7 mmol / lfino a 6,6 mmol / lfino a 5,7 mmol / l

L'emocromo venoso è superiore del 12% rispetto al sangue capillare (dal dito). Questo è necessariamente preso in considerazione quando si valutano i risultati. Nel periodo perinatale, gli indicatori cambiano. La norma della glicemia durante la gravidanza è:

A stomaco vuotoUn'ora dopo aver mangiato2 ore dopo3 ore dopo
5,1-5,5 mmol / Lfino a 8,9 mmol / lfino a 7,8 mmol / lfino a 6 mmol / l

Deviazioni dalla norma

Deviazioni della glicemia dal normale al rialzo, altrimenti l'iperglicemia, durante il periodo perinatale, indica un fallimento del metabolismo dei carboidrati e una violazione del background ormonale. Le modifiche possono essere le seguenti:

  • lo zucchero permanentemente leggermente elevato indica una ridotta tolleranza al glucosio - uno stato di prediabete;
  • eccesso stabile di indicatori di oltre 1,5 mmol / l, caratteristica dello sviluppo del diabete gestazionale;
  • una discrepanza costante con una norma di glucosio superiore a 2 mmol / l indica una manifestazione di diabete mellito manifesto di tipo 2, diagnosticato per la prima volta durante la gravidanza.

L'ipoglicemia (basso livello di glucosio nel sangue) nelle donne in gravidanza è rara, ma proprio come l'iperglicemia è considerata una patologia. Una volta elevato lo zucchero nel sangue non è motivo di preoccupazione. La condizione patologica viene diagnosticata solo dai risultati di numerosi test e ulteriori test di laboratorio.

Preparazione e diagnostica

La determinazione della concentrazione di glucosio viene effettuata principalmente quando una donna incinta è registrata nella clinica prenatale. Per preparare correttamente la procedura, è necessario:

  • rifiutare di usare carboidrati semplici (cibi e bevande dolci) alla vigilia dell'analisi;
  • limitare l'attività fisica;
  • osservare un regime di digiuno di almeno 8 ore prima dello studio.

L'analisi viene eseguita esclusivamente a stomaco vuoto. Se, secondo i risultati dello studio, viene rilevato un eccesso o una carenza di zucchero nel sangue, viene prescritto un secondo studio. Quando si confermano le deviazioni dai valori di riferimento (aumento), viene eseguito il test di tolleranza al glucosio. PGTT (test di tolleranza al glucosio orale) è un indicatore dell'assorbimento dei carboidrati nel corpo.

L'algoritmo di ricerca include:

  • prelievo di sangue a digiuno;
  • “Carico di glucosio” (75 g. Glucosio disciolto in 200 ml di acqua);
  • ripetuta misurazione del livello di zucchero in un'ora;
  • esame del sangue due ore dopo l'esercizio.

La tabella mostra i valori di digiuno e post-glucosio per la diagnosi del diabete gestazionale..

A stomaco vuotoUn'ora dopo l'esercizio2 ore dopo
5,1-7,0 mmol / L10 mmol / l8,5 mmol / l

Il diabete gestazionale, secondo le statistiche, si sviluppa nel 6% delle donne in gravidanza.

Per confermare la diagnosi di GDS e diabete mellito manifestato, viene prescritta un'analisi dell'emoglobina glicata (glicosilata) - HbA1C.Questo composto di glucosio e componente proteico dei globuli rossi (emoglobina) mantiene la sua struttura per 120 giorni..

Pertanto, viene determinato quale concentrazione di zucchero nel sangue ha avuto la donna negli ultimi quattro mesi. I limiti accettabili di HbA1C variano dal 6,5 al 7%. Non sono state sviluppate norme di emoglobina glicata specifiche per le donne in gravidanza. I valori di riferimento sono identici per tutte le categorie di donne.

Cause di glicemia instabile durante la gravidanza

Per rispondere al motivo per cui nel periodo perinatale la glicemia va oltre l'intervallo normale, è necessario identificare i cambiamenti che il corpo della futura madre subirà.

Miglioramento delle prestazioni

Il sangue delle donne in gravidanza è fortemente influenzato dall'ormone progesterone, che è responsabile della conservazione del feto e del suo sviluppo positivo. Il progesterone inibisce parzialmente l'attività dell'insulina, un ormone che fornisce glucosio alle cellule del corpo. Inoltre, nella seconda metà della gravidanza, un organo temporaneo nel corpo femminile - la placenta - inizia a produrre i suoi ormoni.

Lo sfondo ormonale di una donna è fortemente spostato, il che influenza la concentrazione di glucosio nel plasma. Per fornire l'energia necessaria a due organismi contemporaneamente, una donna ha bisogno di più glucosio. La futura mamma inizia a consumare molti carboidrati semplici. Il pancreas, a sua volta, produce più insulina per compensare lo squilibrio.

Tuttavia, indipendentemente da quanto ci provi, sullo sfondo di un rapido aumento di peso e di una ridotta attività fisica, i tessuti cessano di assorbire l'insulina. C'è insulino-resistenza. Il glucosio si accumula nel sangue, la glicemia aumenta, le cellule del corpo della donna e il feto non ricevono un'alimentazione adeguata.

Cause associate che aumentano i valori di glicemia:

  • malattie croniche del pancreas;
  • predisposizione ereditaria alla ridotta tolleranza al glucosio;
  • obesità;
  • patologia renale.

Un'alta concentrazione di zucchero può essere osservata con angoscia, cioè con una permanenza prolungata di una donna in uno stato di stress psicologico.

Declino delle prestazioni

Un basso livello di zucchero durante la gravidanza è caratterizzato da un apporto instabile di carboidrati semplici nel corpo, con produzione normale o aumentata di insulina. La mancanza di dolci nella dieta si alterna al suo consumo eccessivo, a causa dell'insulina prodotta più del necessario e i livelli di glucosio sono ridotti.

Altri motivi per cui una donna incinta abbassa il glucosio sono:

  • violazione della dieta (mangiare a grandi intervalli);
  • comportamento alimentare (dieta ipocalorica, inaccettabile nel periodo perinatale);
  • alta attività fisica che non corrisponde allo stato di salute (più spesso osservato negli atleti professionisti).

L'ipoglicemia può verificarsi con grave tossicosi, quando i carboidrati non hanno il tempo di essere assorbiti dal corpo..

Possibili conseguenze

La glicemia alta durante la gravidanza è una minaccia al diabete gestazionale. Se una donna non riceve un trattamento tempestivo, le conseguenze dell'iperglicemia influiscono negativamente sulla salute del bambino. Nella prima metà del periodo perinatale, si verifica la "deposizione" del sistema nervoso e del cervello del bambino.

Un alto livello di glicemia può provocare disturbi psicopatologici e disturbi mentali del bambino. Il costante avvelenamento intrauterino del nascituro con i prodotti tossici della disgregazione del glucosio crea il pericolo di ipossia (carenza di ossigeno), ischemia cerebrale (insufficiente afflusso di sangue) e obesità del feto.

Se lo zucchero è costantemente elevato, l'iperglicemia non compensata può causare le seguenti complicazioni:

  • dissolvenza fetale, aborto spontaneo, parto prematuro o complicato;
  • insufficienza fetoplacentare;
  • polidramnios (aumento del volume del liquido amniotico);
  • preeclampsia (grave tossicosi nelle fasi successive);
  • retinopatia (danno al sistema vascolare degli organi visivi);
  • nefropatia (compromissione del funzionamento dei vasi dell'apparato renale).

Il livello di zucchero costantemente abbassato significa "digiuno" del feto. Di conseguenza, il bambino può nascere prematuramente, cioè nascere prematuramente, avere un deficit di peso alla nascita o patologie congenite del sistema endocrino.

Stabilizzazione della glicemia

Il metodo principale per eliminare la ridotta tolleranza al glucosio è la terapia dietetica. Puoi ridurre la glicemia cambiando le tue abitudini alimentari. Per fare questo, devi:

  • escludere dal menu giornaliero prodotti costituiti da carboidrati semplici (dolci, confetteria, cioccolato e dolci sono ammessi solo a condizione compensata e in quantità scarse);
  • aumentare la quantità di alimenti nella dieta, con un'abbondanza di fibre (verdure fresche, piatti a base di cereali e legumi), nonché cibi proteici (frutti di mare, tacchino, pollo, pesce);
  • rifiutare cibi grassi (maiale, spezzatino, salsicce, salse a base di maionese, fast food, ecc.);
  • inserire nel menu prodotti che riducono la concentrazione di glucosio nel sangue (mirtilli, topinambur, zenzero, momordica).

Dovresti limitare l'uso del burro a 10-15 gr. in un giorno. Anche i prodotti lattiero-caseari non dovrebbero avere un'alta percentuale di grassi. Una donna incinta incline all'HDS deve controllare l'indice glicemico degli alimenti consumati e l'apporto calorico giornaliero totale. Nella dieta quotidiana, il valore consentito è di 40 unità dell'indice glicemico e 40 kcal per 1 kg di peso in base al valore energetico di tutti gli alimenti consumati al giorno.

Una dieta rigorosa aiuterà a stabilizzare la glicemia senza usare iniezioni di insulina. La terapia insulinica è prescritta alle donne se è impossibile compensare lo zucchero elevato. Le iniezioni fatte nello stomaco possono ridurre rapidamente i livelli di glucosio. Le compresse ipoglicemizzanti (ipoglicemizzanti) nel periodo perinatale non vengono utilizzate a causa dei loro effetti teratogeni sul feto.

Sommario

I livelli di zucchero nel sangue durante la gravidanza possono essere instabili. Ciò è dovuto a un cambiamento nello stato ormonale della donna e a un fallimento del metabolismo dei carboidrati. La glicemia costantemente alta minaccia la salute di donne e bambini. Le sopravvalutate sono> 5,5 mmol / L a stomaco vuoto.

È consentito un leggero eccesso della norma dopo aver mangiato (fino a 8,9 mmol / L - un'ora dopo aver mangiato, fino a 7,8 mmol / L - due ore dopo, fino a 6 mmol / L - tre ore dopo). Con iperglicemia stabile, viene diagnosticato il diabete gestazionale. Per diagnosticare tempestivamente il suo sviluppo, è necessario donare il sangue per la tolleranza al glucosio. La stretta osservanza delle regole dietetiche aiuta a ridurre la glicemia.

Diabete in gravidanza: raccomandazioni e diario

  • 29 novembre 2019

Le consultazioni sono condotte dal personale del Dipartimento di Endocrinologia e Diabetologia della Facoltà di Formazione Professionale Continua dell'Istituto Federale di Istruzione Superiore Autonoma per l'Istruzione Superiore "Università medica russa di ricerca nazionale intitolata a N. I. Pirogov" del Ministero della Salute della Federazione Russa.

Il diabete mellito gestazionale è una malattia caratterizzata da iperglicemia (aumento della glicemia), rilevata per la prima volta durante la gravidanza. Molto spesso, la glicemia di una donna si normalizza dopo il parto, ma esiste un alto rischio di sviluppare il diabete nelle successive gravidanze e in futuro.

Il diabete gestazionale durante la gravidanza è una malattia abbastanza comune in Russia e nel mondo nel suo insieme. La frequenza di insorgenza di iperglicemia durante la gravidanza secondo studi internazionali è fino al 18%.

La violazione del metabolismo dei carboidrati può svilupparsi in qualsiasi donna incinta, tenendo conto di quei cambiamenti ormonali e metabolici che si verificano in sequenza nelle diverse fasi della gravidanza. Ma il più alto rischio di sviluppare il diabete gestazionale nelle donne in gravidanza con:

  • Sovrappeso / obeso e oltre 25 anni;
  • La presenza del diabete nella famiglia immediata;
  • Una violazione del metabolismo dei carboidrati identificata prima di questa gravidanza (ridotta tolleranza al glucosio, ridotta glicemia a digiuno, diabete gestazionale nelle precedenti gravidanze;
  • Nascita di un bambino di peso superiore a 4000 g).

In una donna incinta in buona salute, al fine di superare la resistenza fisiologica all'insulina e mantenere un normale livello di glucosio nel sangue durante la gravidanza, vi è un aumento compensativo della secrezione di insulina da parte del pancreas di circa tre volte (la massa delle cellule beta aumenta del 10-15%). Tuttavia, nelle donne in gravidanza, soprattutto in presenza di una predisposizione ereditaria al diabete mellito, all'obesità (BMI superiore a 30 kg / m 2), ecc., La secrezione di insulina esistente non consente sempre di superare la resistenza fisiologica all'insulina che si sviluppa nella seconda metà della gravidanza. Ciò porta ad un aumento della glicemia e allo sviluppo del diabete gestazionale. Con un flusso sanguigno, il glucosio viene immediatamente e senza ostacoli attraverso la placenta fino al feto, contribuendo allo sviluppo della propria insulina. L'insulina del feto, che ha un effetto "simile alla crescita", porta alla stimolazione della crescita dei suoi organi interni sullo sfondo di un rallentamento del loro sviluppo funzionale e l'eccesso di glucosio dalla madre attraverso la sua insulina viene depositato dalla 28a settimana di gravidanza nel deposito sottocutaneo sotto forma di grasso.

Di conseguenza, l'iperglicemia cronica materna danneggia lo sviluppo del feto e porta alla formazione della cosiddetta "fetopatia diabetica". Queste sono malattie fetali che si verificano dalla dodicesima settimana di vita fetale prima del parto:

  • Grande peso del feto; violazione delle proporzioni del corpo: uno stomaco grande, una cintura larga e piccoli arti;
  • Avanzamento dello sviluppo intrauterino - con ultrasuoni, un aumento delle dimensioni principali del feto rispetto all'età gestazionale;
  • Gonfiore dei tessuti e grasso sottocutaneo del feto;
  • Ipossia fetale cronica (alterazione del flusso sanguigno nella placenta a causa di iperglicemia prolungata non compensata in una donna incinta);
  • Formazione ritardata del tessuto polmonare;
  • Lesione alla nascita;
  • Alto rischio di mortalità perinatale.

Alla nascita, i bambini con fetopatia diabetica hanno maggiori probabilità di incontrare:

  • Macrosomia (peso del neonato ≥4000 g, limo ≥90 percentile in gravidanza prematura);
  • Violazione dell'adattamento alla vita extrauterina, che si manifesta nell'immaturità del neonato anche con una gravidanza a tempo pieno e le sue grandi dimensioni;
  • Problema respiratorio;
  • Asfissia;
  • Ipoglicemia del neonato;
  • Organomegalia (ingrossamento della milza, fegato, cuore, pancreas);
  • Cardiomiopatia (danno primario al muscolo cardiaco);
  • ittero;
  • Violazioni nel sistema di coagulazione del sangue, aumenta il contenuto di globuli rossi (globuli rossi) nel sangue;
  • Disturbi metabolici (basso contenuto di glucosio, calcio, potassio, magnesio).

Nei bambini nati da madri con diabete gestazionale non diagnosticato, non compensato, i seguenti sono più comuni:

  • Malattie neurologiche (paralisi cerebrale, epilessia) dovute a lesioni alla nascita;
  • Durante la pubertà e conseguente aumento del rischio di obesità, disturbi metabolici (in particolare, metabolismo dei carboidrati), malattie cardiovascolari.

Da parte della donna incinta con diabete gestazionale sono più comuni:

  • polidramnios;
  • Infezioni del tratto urinario;
  • Tossicosi della seconda metà della gravidanza (una condizione patologica che si sviluppa nella seconda metà della gravidanza e si manifesta con la comparsa di edema, aumento della pressione sanguigna);
  • Preeclampsia, eclampsia;
  • Nascita prematura;
  • Anomalie del lavoro;
  • Lesione alla nascita;
  • Parto cesareo.

Il diabete mellito gestazionale non ha manifestazioni cliniche associate all'iperglicemia (secchezza delle fauci, sete, aumento della produzione di urina al giorno, prurito, ecc.), Pertanto è necessario il rilevamento attivo di questa malattia in tutte le donne in gravidanza.

Analisi e ricerca sul diabete in gravidanza

È obbligatorio per tutte le donne in gravidanza esaminare il glucosio nel plasma sanguigno venoso a digiuno, in ambiente di laboratorio, sullo sfondo di una dieta normale e dell'attività fisica, al primo contatto con una clinica prenatale o un centro perinatale, entro e non oltre 24 settimane di gravidanza.

Se i risultati dello studio corrispondono agli indicatori normali durante la gravidanza, un test di tolleranza al glucosio orale - PHTT ("stress test" con 75 g di glucosio) è obbligatorio per 24-28 settimane di gravidanza al fine di identificare attivamente possibili disturbi del metabolismo dei carboidrati.

PGTT con 75 g di glucosio è il test diagnostico più sicuro e unico per rilevare i disturbi del metabolismo dei carboidrati durante la gravidanza..

Regole per l'esecuzione di PGTT

  • PGTT viene eseguito sullo sfondo di una dieta normale (almeno 150 g di carboidrati al giorno) e di attività fisica per almeno 3 giorni prima dello studio;
  • Il test viene eseguito al mattino a stomaco vuoto dopo 8-14 ore di digiuno notturno;
  • L'ultimo pasto dovrebbe contenere necessariamente almeno 30-50 g di carboidrati;
  • Bere acqua naturale non è proibito;
  • Durante il test, il paziente deve sedersi;
  • I medicinali che influenzano i livelli di glucosio nel sangue (multivitaminici e preparati di ferro contenenti carboidrati, glucocorticoidi, beta-bloccanti) dovrebbero, se possibile, essere assunti dopo il test;
  • Il test del glucosio plasmatico venoso viene eseguito solo in laboratorio utilizzando analizzatori biochimici o analizzatori di glucosio. È vietato l'uso di strumenti portatili di automonitoraggio (glucometri) per il test.

Fasi di implementazione PGTT

Dopo aver prelevato il primo campione di plasma sanguigno venoso a stomaco vuoto, il paziente beve una soluzione di glucosio per 5 minuti, composta da 75 g di glucosio secco disciolto in 250-300 ml di acqua potabile o 82,5 mg di glucosio monoidrato. L'inizio del glucosio è considerato l'inizio del test..

I seguenti campioni di sangue per determinare il livello di glucosio nel plasma venoso vengono prelevati 1 e 2 ore dopo il caricamento del glucosio.

Standard di glucosio plasmatico venoso per donne in gravidanza:

Zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza: cause, sintomi e conseguenze del diabete gestazionale

Durante il periodo di gestazione, il livello di glucosio nel sangue di una donna incinta è oltre le norme consentite. Ciò è dovuto all'aumento del carico sul corpo, ai cambiamenti ormonali, ai cambiamenti dello stile di vita e ai principi nutrizionali. Una leggera deviazione è normale, ma l'iperglicemia è pericolosa per la salute della donna e del feto. Qual è il livello di zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza, come determinare i livelli di glucosio e cosa fare in caso di diabete gestazionale?

Livelli normali di zucchero nelle donne in gravidanza (tabella)

Il livello di zucchero nel sangue della futura mamma differisce dagli indicatori generalmente accettati.

Tabella di glucosio in gravidanza
Norma di glucosio, mmol / lCon diabete gestazionale, mmol / l
A stomaco vuotoMeno di 4.9Meno di 5.3
Un'ora dopo aver mangiatoFino a 6.9Fino a 7.7
120 dopo aver mangiatoNon più di 6,2Non più di 6.7

Altri indicatori sono importanti durante la gravidanza..

La percentuale di emoglobina glicata non deve superare il 6,5%. Risultati falsi possono essere osservati con carenza di ferro in caso di grande perdita di sangue o con trasfusione di sangue.

La deviazione dalla norma dello zucchero è pericolosa per la donna incinta e il feto. Con l'ipoglicemia, il corpo è carente di risorse energetiche. L'iperglicemia, tuttavia, minaccia lo sviluppo del diabete o del diabete gestazionale.

Test del glucosio

Per determinare il livello di zucchero nel sangue, viene eseguito un esame delle dita al mattino a stomaco vuoto. Per ottenere risultati affidabili, preparati adeguatamente per lo studio:

  • non bere nulla al mattino, non mangiare, non lavarsi i denti con la pasta, non sciacquare la bocca;
  • limitare l'assunzione di cibo 8 ore prima dello studio;
  • rinunciare a carboidrati veloci al giorno;
  • 24 ore prima dell'analisi, interrompere l'assunzione di farmaci e, se è impossibile annullarli, informare il medico.

Determinare la concentrazione di zucchero consentirà un'analisi biochimica del sangue da una vena. Tuttavia, la norma è leggermente diversa, l'indicatore ammissibile nella decodifica è di 6 mmol / l.

Se i risultati del test precedente indicano iperglicemia, viene eseguito un test di tolleranza al glucosio:

  1. Al mattino a stomaco vuoto prendono il sangue da un dito o una vena..
  2. Bevande in gravidanza 100 ml di soluzione di glucosio.
  3. Dopo 60 e 120 minuti, viene eseguito un prelievo di sangue ripetuto. Durante questo periodo, non puoi usare nulla.
  4. I risultati dell'analisi sono verificati rispetto alla tabella delle norme. In caso di superamento degli indicatori, viene nominata una consultazione endocrinologa.

Cause e fattori di rischio per l'iperglicemia

L'iperglicemia durante la gravidanza è dovuta all'incapacità del pancreas di sintetizzare abbastanza insulina. A causa della mancanza di ormone, lo zucchero non viene distribuito alle cellule e ai tessuti, ma rimane nel sangue.

Gli ormoni sintetizzati dalla placenta causano anche un aumento dei livelli di glucosio. La somatomammotropina agisce come antagonista dell'insulina, aiuta a garantire che il feto riceva abbastanza glucosio. Fornisce un aumento della glicemia, riduce la sensibilità delle cellule all'ormone del pancreas.

Fattori di rischio di iperglicemia:

  • età in gravidanza oltre i 30 anni;
  • predisposizione genetica al diabete;
  • diagnosi di preeclampsia o diabete gestazionale nelle gravidanze precedenti;
  • storia di aborti spontanei e mancate gravidanze;
  • polidramnios;
  • obesità o sottopeso.

In alcuni casi, i risultati dei test danno risultati falsi positivi. Fattori che contribuiscono ad un aumento a breve termine dei livelli di glucosio al di sopra del normale:

  • stress, esperienza emotiva;
  • malattia infettiva;
  • inosservanza delle raccomandazioni per la preparazione all'analisi;
  • eccessiva attività fisica alla vigilia;
  • prendendo determinati gruppi di droghe.

Manifestazioni di diabete gestazionale

L'iperglicemia nelle prime fasi procede inosservata e la donna attribuisce i sintomi iniziali ai cambiamenti fisiologici associati alla gravidanza. I segni patologici appaiono brillantemente dal terzo trimestre di gestazione. Ciò è dovuto alla sintesi attiva degli ormoni da parte delle ghiandole surrenali, della placenta, dell'ipotalamo e all'aumento del carico sul pancreas. Durante questo periodo, la donna incinta nota i seguenti segni di diabete:

  • sete costante, bocca secca;
  • aumento dell'appetito, rapido aumento di peso;
  • pelle secca, prurito nella zona genitale;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • aumento della produzione di urina;
  • stanchezza, letargia, sonnolenza.

effetti

L'iperglicemia durante la gravidanza è pericolosa per la futura mamma e feto. La patologia minaccia di aborto spontaneo, congelamento fetale o parto prematuro.

Il bambino a volte sviluppa difetti alla nascita e anomalie:

  • eccessivo aumento di peso - macrosomia;
  • aumento dei livelli di insulina, che in futuro minaccia di frequenti crisi ipoglicemizzanti;
  • fetopatia diabetica - compromissione del funzionamento di reni, vasi sanguigni, pancreas;
  • tono muscolare basso;
  • tendenza al diabete;
  • mancanza di riflessi fisiologici subito dopo la nascita.

Correzione della glicemia

Al fine di evitare complicazioni, è importante non solo sapere qual è il livello di zucchero nel sangue nelle donne in gravidanza, ma anche mantenerlo. Il rispetto delle raccomandazioni dell'endocrinologo aiuterà a raggiungere questo obiettivo..

Il primo passo nella correzione della glicemia è la terapia dietetica:

  • pasti frequenti e frazionari in piccole porzioni;
  • rifiuto di prodotti fritti, salati e affumicati;
  • assunzione di carboidrati limitata;
  • arricchimento della dieta con carne, pesce, verdure, cereali, frutta senza zucchero.

Un moderato sforzo fisico aiuterà a mantenere un normale livello di zucchero nel sangue: yoga, nuoto, passeggiate. È importante che le lezioni portino piacere e beneficio, non causino superlavoro e deterioramento del benessere.

In casi critici, alle donne in gravidanza viene prescritta la terapia insulinica. Il dosaggio e le regole per l'assunzione del farmaco sono determinati dal medico individualmente.

La norma della glicemia nelle donne in gravidanza è una caratteristica importante di un corso di gestazione di successo. La deviazione degli indicatori in una grande direzione minaccia lo sviluppo del diabete gestazionale, che dopo il parto può trasformarsi in zucchero. L'iperglicemia è anche pericolosa per il feto, poiché interrompe il funzionamento degli organi interni, contribuisce all'eccessivo aumento di peso, allo sviluppo di problemi ormonali.

La norma dello zucchero (glucosio) nel sangue durante la gravidanza

Nel felice periodo di attesa di un bambino, una donna dovrebbe essere particolarmente attenta alla sua salute. Lo zucchero nel sangue è uno degli indicatori che è necessario controllare molto spesso..

Perché monitorare la glicemia durante la gravidanza

È particolarmente importante monitorare lo stato di zucchero nel sangue durante la gravidanza, poiché questo è un periodo in cui vengono fuori malattie precedentemente nascoste, comprese quelle di natura cronica.

Alcune donne hanno un aumentato rischio di sviluppare il diabete durante la gestazione del bambino. Queste possono essere donne in sovrappeso in sovrappeso o geneticamente predisposte a questa malattia..

Come donare il sangue per lo zucchero durante la gravidanza

Affinché i risultati dell'analisi siano più accurati, è necessario osservare alcune semplici regole:

  • non mangiare prima della donazione di sangue;
  • bere solo acqua, rifiutare acqua minerale o gassata (prima dell'analisi);
  • non masticare la gomma prima dell'analisi;
  • non lavarti i denti.

Norme e deviazioni della glicemia nelle donne in gravidanza

Quale livello di zucchero (glucosio) nel sangue dovrebbe essere normale nelle donne in gravidanza? Il livello di zucchero a un apporto di dito di 3,5-5,8 mmol / L per una donna incinta a stomaco vuoto è normale. La norma dello zucchero durante la gravidanza da una vena è da 4,0 a 6,1 mmol / l. Dopo aver mangiato, la norma sullo zucchero nelle donne in gravidanza sale a 6,5-7,8 mmol / l - questo è considerato normale.

Tabella di zucchero nel sangue in donne in gravidanza

Se il livello di zucchero nella donna incinta si discosta dalla norma, ciò indica la presenza di problemi:

  • Basso contenuto di zucchero durante la gravidanza. Si verifica a causa della comparsa di corpi chetonici nel corpo di una donna, che influisce negativamente sulla loro tossicità.
  • Alti livelli di zucchero durante la gravidanza. In questo caso, possiamo parlare dell'aspetto del diabete. In alcuni tipi, i sintomi del diabete scompaiono con la nascita di un bambino, quindi parlano del cosiddetto "diabete temporaneo" inerente alle donne in gravidanza. Tuttavia, esiste la possibilità di ottenere il diabete reale..

Risultati falsi dello zucchero nel sangue delle donne in gravidanza e ripetere il test

Se il risultato dell'analisi è scarso, non dovresti preoccuparti in anticipo, poiché potrebbe essere falso. cause:

  • Stato di stress. Le donne in gravidanza sono spesso soggette a sbalzi d'umore, focolai emotivi, che influiscono notevolmente sulla qualità e sul risultato dell'analisi..
  • Malattie infettive recenti.
  • Mancato rispetto delle regole durante il superamento dell'analisi. Avendo deciso di mangiare una "piccola" caramella, preparati al fatto che i risultati del test potrebbero essere distorti.

In tali casi, non essere turbato invano. Il medico prescriverà un test della glicemia in gravidanza. Questa analisi è obbligatoria nel terzo trimestre. E dopo, potresti dover andare a un consulto con un endocrinologo.

Come ridurre la glicemia durante la gravidanza

Se il risultato degli studi mostra un aumento dello zucchero nel sangue nella donna incinta, dovrebbe riunirsi per normalizzare la condizione:

  • Nutrizione. Deve essere salutare, tra cui carne, pesce, ricotta, uova, frutta e verdura. Sono escluse zuppe istantanee, hamburger, soda dolce, barrette di cioccolato. Presta attenzione ai cereali: riso, grano saraceno, avena.
  • Riduci le tue porzioni. Mangiare più spesso, ma a poco a poco, sarebbe meglio che accumulare enormi piatti su te stesso.
  • Terapia insulinica. Se dopo diversi test il livello di zucchero è ancora elevato, ricorrono a questo tipo di trattamento. Queste sono iniezioni sotto forma di iniezioni.
  • Educazione fisica. Esistono metodi delicati speciali per praticare esercizi fisici per le donne in gravidanza, a cui dovresti ricorrere.

Alla prima visita da uno specialista con glicemia alta durante la gravidanza, viene eseguito il ricovero in ospedale, durante il quale viene effettuato un esame completo e vengono prescritte le dosi necessarie di insulina. La seconda volta una donna viene ricoverata in ospedale dopo 12-16 settimane. La correzione dell'insulina continua. Il trattamento ospedaliero viene quindi prescritto a 20 e 30 settimane di gestazione.

Il miglior metodo di prevenzione è il monitoraggio frequente della glicemia. Le misure preventive includono anche l'attività fisica e una corretta alimentazione..

La norma della glicemia nelle donne in gravidanza: come decifrare il risultato

La glicemia (glicemia) è uno dei fattori più importanti durante la gravidanza. Un attento controllo della glicemia aiuta a fornire migliori possibilità di successo nel portare un bambino, quindi è consigliabile che tutte le donne conoscano la norma della glicemia nelle donne in gravidanza.

Secondo alcuni rapporti, quasi il 10% delle donne in gravidanza sviluppa diabete gestazionale (MH), manifestato da un aumento della glicemia alla fine del 2 ° e 3 ° trimestre. Nel 90% dei casi, passa dopo il parto, ma tali donne hanno un rischio maggiore di diabete mellito di tipo 2 (DM) in futuro.

Qual è la norma dello zucchero nel sangue durante la gravidanza?

Nelle donne in gravidanza in buona salute, i livelli medi di glucosio a digiuno sono 3,8-4,2 mmol / L. Un'ora dopo aver mangiato, la glicemia dovrebbe rimanere nell'intervallo 5,8-6,0 mmol / L. Se una donna ha il diabete o sviluppa la MH, l'obiettivo del trattamento è avvicinare il più possibile i livelli di glicemia alla normalità.

Secondo le raccomandazioni dei medici, nelle donne in gravidanza con diabete o MH, devono essere raggiunti i seguenti valori di glicemia:

  • Glucosio a digiuno - ≤5,3 mmol / L.
  • Un'ora dopo un pasto - ≤7,8 mmol / L.
  • 2 ore dopo un pasto - ≤6,7 mmol / L.

Un altro importante indicatore della presenza di alterato metabolismo dello zucchero nelle donne in gravidanza è l'emoglobina glicosilata HbA1c, che mostra i valori medi di glicemia nelle ultime 6-8 settimane. Normalmente, questa cifra è inferiore al 6%. Con diabete o MH, aumenta.

In quali casi si osservano deviazioni?

Durante la gravidanza, lo zucchero nel sangue può andare oltre la norma in una direzione o nell'altra. Ciò è dovuto al fatto che durante il portamento di un bambino nel corpo femminile, il metabolismo dei carboidrati è cambiato.

Molte donne in gravidanza sperimentano ipoglicemia, cioè una diminuzione dello zucchero al di sotto dei limiti normali. Ciò si manifesta con aumento della fame, sudorazione, debolezza, vertigini, affaticamento, tremore alle mani, irritabilità. Una delle cause dell'ipoglicemia è la terapia farmacologica per il diabete o la MH, nel qual caso può essere molto difficile e potenzialmente letale.

Molto spesso, a causa di cambiamenti ormonali, si può osservare una lieve ipoglicemia nelle donne in gravidanza senza diabete, specialmente di notte. In questo caso, al mattino, le donne si svegliano con mal di testa e affaticamento, che sono sollevate dopo aver mangiato.

La causa dell'iperglicemia - un aumento della glicemia - è spesso il diabete o l'ipertensione..

Il diabete mellito è una malattia in cui aumenta la quantità di glucosio nel sangue. La causa di questa malattia è la mancanza di insulina dovuta alla distruzione delle cellule pancreatiche che la producono. Queste cellule vengono distrutte dal sistema immunitario del corpo a causa di processi autoimmuni..

In genere, il diabete di tipo 1 appare nell'infanzia e nei giovani, quindi questa forma di malattia è più spesso osservata nelle donne al momento della gravidanza. Nello sviluppo del diabete, un certo ruolo è giocato dall'ereditarietà e da fattori ambientali come virus, batteri, tossine e natura dell'alimentazione durante l'infanzia..

I medici ritengono che il diabete gestazionale sia causato da cambiamenti ormonali e metabolici durante la gravidanza, combinati con tendenza genetica e fattori ambientali. Questi fattori contribuiscono allo sviluppo dell'insulino-resistenza, che appare in tutte le donne nel 2-3 trimestre. A causa dell'insulino-resistenza, aumenta la necessità di insulina per controllare la glicemia.

Come il diabete di tipo 2, la MH è associata al sovrappeso. Un altro fattore che aumenta il rischio di questa malattia è la presenza di una storia familiare di diabete, che sottolinea il ruolo dell'eredità.

Il rischio di sviluppare il diabete gestazionale è aumentato nelle donne:

  • oltre 25 anni;
  • avere un parente stretto con il diabete;
  • obeso
  • ovaio policistico;
  • assunzione di corticosteroidi (per il trattamento di malattie autoimmuni), beta-bloccanti (per ipertensione e tachicardia) o farmaci per il trattamento di disturbi mentali;
  • avere la MH in una precedente gravidanza;
  • un bambino con un grande peso corporeo che ha dato alla luce una precedente gravidanza.

Poiché i cambiamenti nello stato ormonale del corpo, di norma, passano dopo il parto, nella maggior parte delle donne in gravidanza il diabete gestazionale scompare con il tempo.

L'esposizione all'iperglicemia durante lo sviluppo fetale aumenta il rischio che un bambino diventi obeso o diabete di tipo 2 in un secondo momento.

Come passare un'analisi?

Tutte le donne in gravidanza devono essere sottoposte a screening per il diabete e la MH nel periodo di 24-28 settimane.

A tal fine, eseguire:

  • Test della glicemia a digiuno.
  • Test di tolleranza al glucosio.
  • Definizione di HbA1c.

L'analisi viene eseguita a stomaco vuoto. Il sangue capillare viene prelevato dal dito con una piccola puntura di uno scarificatore. Per determinare il livello di HbA1c, il sangue viene prelevato da una vena. Quando si esegue un test di tolleranza al glucosio, una donna prima beve una certa quantità di una bevanda dolce e i livelli di zucchero vengono determinati 1 e 2 ore dopo.

Come normalizzare lo zucchero nel sangue?

Durante la gravidanza, il trattamento per la glicemia alta dipende dal tipo di malattia. Se una donna ha il diabete di tipo 1, diagnosticato prima o durante la gravidanza, molto probabilmente ha bisogno di iniezioni di insulina. Tuttavia, è molto importante controllare attentamente la glicemia, poiché portare un bambino può influire notevolmente sul suo livello.

Nelle donne in gravidanza con diabete gestazionale, il trattamento farmacologico è necessario solo nel 10-20% di essi, in altri casi, la glicemia può essere normalizzata cambiando stile di vita.

Indipendentemente dal tipo di diabete, zucchero o gestazionale, tutte le donne in gravidanza con questa malattia devono:

  • Monitorare attentamente la glicemia.
  • Segui una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali, limitando i cibi con carboidrati facilmente digeribili.
  • Fai esercizio fisico moderato.

Se il diabete non aiuta a normalizzare lo zucchero nel sangue durante la gravidanza, i pazienti hanno bisogno di terapia insulinica.

Una parte molto importante del trattamento del diabete nelle donne in gravidanza è l'attento monitoraggio delle condizioni del bambino, della sua crescita e sviluppo all'interno dell'utero. L'aumento dello zucchero nel sangue materno porta all'iperglicemia nel feto.

Per questo motivo, con scarso controllo del diabete durante la gravidanza, una donna può avere un bambino con i seguenti problemi:

  • Grande peso corporeo alla nascita: aumenta il rischio di parto per madre e bambino.
  • Ipoglicemia subito dopo la nascita.
  • Sindrome da distress respiratorio, manifestata da insufficienza respiratoria.
  • Aumento del rischio di morte dopo la nascita.
  • itterizia.

Tali bambini hanno maggiori probabilità di sviluppare diabete di tipo 2 e obesità in futuro..

L'aumento della glicemia al di sopra del normale è una malattia comune che si verifica in circa il 10% delle donne in gravidanza. È molto importante identificarlo nelle prime fasi della gestazione, mentre il bambino non è stato ancora danneggiato. Ecco perché tutte le donne in gravidanza devono sottoporsi a screening per il diabete o il diabete gestazionale..

Autore: Taras Nevelichuk, medico,
appositamente per Mama66.ru

Zucchero 5 7 durante la gravidanza

I fattori di rischio per GDM includono:

· Sovrappeso, obesità
· Diabete nella famiglia immediata
· Età superiore a 25 anni
· L'appartenenza a un gruppo etnico specifico (asiatici, africani, spagnoli)
Storia ostetrica gravata
- il bambino precedente era nato con un peso di oltre 4000 grammi, con una grande circonferenza addominale, un'ampia cintura alla spalla
- GDM in una precedente gravidanza
- aborto abituale (più di 3 aborti spontanei nel I o II trimestre di gravidanza)
- polidramnios
- dare alla luce un bambino morto
- malformazioni nei bambini precedenti

Se hai 3 o più dei suddetti fattori di rischio per lo sviluppo di GDM e sei incinta, devi contattare urgentemente un endocrinologo. Se stai pianificando una gravidanza, prima della sua insorgenza devi anche consultare un endocrinologo.

La diagnosi di GDM è stabilita dai seguenti criteri

glicemia a digiuno da un dito> 6,1 mmol / L o
glicemia a digiuno> 7 mmol / L o
glicemia prelevata da un dito o da una vena in qualsiasi momento della giornata> 11,1 mmol / l.

Se i risultati del primo studio sono normali, è necessario misurare nuovamente il livello di zucchero nel sangue o condurre un test di carico del glucosio (decide il medico) alla 24-28 settimana di gravidanza. Nelle fasi precedenti, la GDM non viene spesso rilevata e la diagnosi dopo la 28a settimana non impedisce sempre lo sviluppo di complicanze nel feto.

La dieta è chiamata la nona tabella di trattamento, per le donne in gravidanza ha caratteristiche.
Rispettare le seguenti regole nutrizionali
1) Elimina gli alimenti ricchi di carboidrati facilmente digeribili. Questi includono dolciumi contenenti quantità significative di zucchero, nonché prodotti da forno e alcuni frutti..
Questi prodotti vengono rapidamente assorbiti dall'intestino, il che porta ad un elevato aumento della glicemia dopo il loro utilizzo, contengono molti chilocalorie e pochi nutrienti. Inoltre, è necessaria una quantità significativa di insulina per livellare il loro elevato effetto glicemico al fine di abbassare i livelli di zucchero nel sangue alla normalità..

Tali prodotti includono: dolci, conserve, zucchero, miele, marmellate, gelatine, biscotti, torte, pasticcini, bevande analcoliche dolci, cioccolato, succhi e bevande di frutta, uva, melone, ciliegie, ciliegie, banane, cachi, fichi.

2) Escludere cibi istantanei. Questi includono prodotti che hanno subito una trasformazione industriale preliminare, che facilita la loro preparazione culinaria, ma aumenta l'indice glicemico (effetto sullo zucchero nel sangue) rispetto ai loro equivalenti naturali.
Tali prodotti includono: spaghetti liofilizzati, purè di patate liofilizzate, cereali istantanei, zuppe di zuppa “in 5 minuti”.

3) Scegli alimenti ricchi di fibre. La fibra (o fibra alimentare) stimola l'intestino e rallenta l'assorbimento di zucchero e grasso in eccesso nel sangue. Inoltre, i cibi ricchi di fibre contengono una grande quantità di vitamine e minerali di cui tu e il tuo bambino avete tanto bisogno..
Gli alimenti ricchi di fibre includono:
• pane di farina integrale e porridge di cereali integrali;
• verdure fresche e congelate, verdure;
• pasta di grano duro;
• frutta fresca, ad eccezione di quanto sopra (escluso il loro ricevimento a colazione).

4) Cerca di mangiare meno alimenti che contengono grassi "visibili" e "nascosti". Il grasso è il prodotto alimentare più calorico, contribuisce a un significativo aumento di peso, che aggrava la resistenza all'insulina. GDM e obesità contribuiscono indipendentemente all'eccessiva crescita fetale. Perciò:
• Escludere salsicce, salsicce, salsicce, carne e pesce affumicati, pancetta, maiale, agnello. Acquista carni magre: pollo, manzo, tacchino, pesce.
• Rimuovere tutto il grasso visibile: pelle dal pollame, grasso dalla carne
• Scegli un trattamento culinario "delicato": cuoci, cucina, barbecue, vapore.
• Utilizzare una piccola quantità di olio vegetale per cucinare.
• Mangia latticini a basso contenuto di grassi, come ricotta dietetica, yogurt Vitalinea.
• Non usare grassi come burro, margarina, panna acida, maionese, noci, semi, panna, crema di formaggio, condimenti per insalata.

5) Gli alimenti che puoi mangiare senza restrizioni includono: zucchine, cetrioli, pomodori, funghi, zucchine, erbe, sedano, ravanelli, lattuga, cavolo, fagiolini.
Questi alimenti hanno poche calorie, pochi carboidrati. Possono essere consumati ai pasti di base e quando si ha fame. È meglio mangiare questi cibi crudi (insalate), al vapore o bolliti.

6) Cambia il tuo piano nutrizionale!
Mangia spesso ma in piccole porzioni.
Mangiare una piccola quantità di cibo ogni 3 ore evita un aumento significativo della glicemia dopo aver mangiato. Di solito sono consigliati tre pasti principali: colazione, pranzo e cena e tre pasti aggiuntivi: pranzo, merenda e pranzo. Gli snack riducono la fame ed evitano di mangiare troppo ai pasti principali. Il grasso presente negli alimenti proteici contribuisce alla sazietà meglio degli alimenti ricchi di carboidrati. Questo impedisce la fame. L'ingestione frequente di piccole quantità di cibo allevia sintomi come nausea e palpitazioni, che spesso causano disagio alle donne durante la gravidanza..

Quindi, ecco alcune regole di pianificazione nutrizionale:

1) Rompere il numero di pasti 5-6 volte al giorno: colazione, pranzo, pranzo, merenda, cena, seconda cena
2) Ogni pasto dovrebbe includere cibi ricchi di proteine ​​- manzo magro, pollame, pesce, ricotta a basso contenuto di grassi, formaggio bianco (Adyghe, suluguni, formaggio feta), uova.
3) I pasti aggiuntivi non devono contenere più di 24 grammi di carboidrati.

È noto che al mattino la resistenza all'insulina nel corpo in gravidanza è più pronunciata. Pertanto, al mattino nelle donne con GDM, i livelli di zucchero nel sangue sono generalmente più alti che durante il giorno. Pertanto, la colazione dovrebbe essere piccola e povera di carboidrati. L'assunzione di frutta e succhi (qualsiasi, anche appena spremuto) a colazione dovrebbe essere esclusa, poiché aumentano significativamente la glicemia. Se l'assunzione di latte a colazione porta ad un aumento significativo della glicemia, deve essere limitata o esclusa. Muesli, dovrebbero essere esclusi anche vari tipi di cereali. È preferibile al mattino mangiare cibi ricchi di proteine ​​(uova, ricotta), cereali da cereali integrali, pane integrale o crusca.

Quindi, segui le seguenti regole per la colazione:

1) Mangia non più di 12-24 g di carboidrati.
2) Elimina frutta e succhi di frutta.
3) Non dimenticare gli alimenti proteici.

Una donna incinta obesa può ridurre l'apporto calorico giornaliero a 1800 calorie eliminando i grassi, i carboidrati facilmente digeribili. In questo caso, nelle urine possono comparire corpi chetonici - prodotti della maggiore scomposizione del grasso cellulare. Potresti aver ridotto troppo la quantità di carboidrati nel tuo menu a causa dei timori di livelli di zucchero più elevati. Non è corretto. La quantità di carboidrati nella dieta quotidiana dovrebbe essere del 55-60%, in quanto sono la principale fonte di energia. Se riduci l'assunzione di carboidrati, le proteine ​​e i grassi cellulari iniziano a degradarsi per fornire energia alla cellula. Con la scomposizione dei grassi cellulari, i corpi chetonici appaiono nel sangue e nelle urine. L'aspetto dei corpi chetonici non dovrebbe essere permesso, poiché penetrano liberamente nella placenta e possono successivamente avere un effetto negativo sullo sviluppo intellettuale del bambino. Pertanto, in caso di comparsa di corpi chetonici nelle urine, è necessario aumentare la quantità di carboidrati indigeribili - frutta, verdura, cereali, ma controllando il livello di zucchero nel sangue.
Un endocrinologo ti aiuterà a calcolare il fabbisogno giornaliero di chilocalorie e a distribuirlo per carboidrati, proteine ​​e grassi.
Se la terapia dietetica è inefficace, quando la glicemia rimane elevata o i corpi chetonici nelle urine vengono costantemente rilevati contro la normoglicemia, è necessario prescrivere una terapia ipoglicemizzante, alla quale si applica solo la terapia insulinica durante la gravidanza. Le compresse ipolipemizzanti durante la gravidanza sono controindicate, poiché attraversano la placenta fino al feto e possono avere un effetto negativo sul suo sviluppo.

Leggi I Fattori Di Rischio Per Il Diabete